Quantcast
Cosa cambia

Nodo ferroviario di Genova, riattivata la galleria San Tomaso tra Principe e Brignole

Continuano i lavori per potenziare il collegamento tra le due stazioni e dotare Genova di una vera metropolitana ferroviaria

nodo ferroviario

Genova. Riattivata oggi la circolazione ferroviaria nella galleria San Tomaso tra Genova Principe e Genova Brignole nel cuore del nodo ferroviario genovese.

Possono così proseguire, anche nella galleria Colombo, le attività di realizzazione dei due nuovi binari, dedicati esclusivamente al traffico metropolitano-regionale, tra le stazioni di Genova Piazza Principe e Genova Brignole nell’ambito del progetto unico Terzo Valico – Nodo di Genova.

Le operazioni di scavo della nuova galleria Colombo vengono infatti effettuate per fasi grazie alla deviazione del traffico ferroviario sull’altra galleria, la San Tomaso, la cui riattivazione, di particolare complessità realizzativa, ha impegnato Rfi per circa due anni ed ha visto il contributo sinergico della prefettura di Genova e del comando dei vigili del Fuoco.

Il completamento della nuova Colombo è infatti consentito dalla contestuale riapertura della galleria San Tomaso, chiusa dall’anno 2010, dove lo scorso 24 luglio si è svolta un’esercitazione di emergenza nella quale si è testato il piano di emergenza e soccorso emesso dalla Prefettura di Genova.

In questa fase la galleria verrà riattivata con modifiche plano-altimetriche del tracciato precedente per consentire il raccordo con il futuro prolungamento del binario e con alcuni adeguamenti tecnologici previsti dalla normativa vigente in tema di sicurezza in galleria.

In funzione di questi cantieri alcuni treni regionali provenienti da levante (da Recco/Genova Nervi a Genova Voltri) effettuano la fermata anche a Genova Via di Francia mentre non la effettueranno in direzione opposta.

Più informazioni
leggi anche
terzo valico cantiere
Grandi opere
Terzo Valico e nodo ferroviario di Genova, il costo del progetto lievita di 600 milioni