Quantcast
Creativo

Marassi, corsa in monopattino per lanciare droga e cellulari all’interno del carcere: arrestato

Pagani (Uilpa Penitenziaria): "Servono risorse economiche e assunzioni"

carcere marassi

Genova. Si aggirava a tutta velocità fuori dal carcere di Marassi, cercando di lanciare all’interno del muro di cinta droga e telefonini. È successo oggi nel primo pomeriggio. A rendere nota la notizia è Fabio Pagani, segretario regionale della Uilpa polizia penitenziaria.,

“La polizia penitenziaria di Marassi non si è fatta assolutamente trovare impreparata – ha commentato Pagani -. Ha immediatamente destato sospetto quel soggetto. I poliziotti non hanno esitato e si sono recati fuori l’istituto per controllare l’uomo in monopattino risultato, in possesso di un notevole quantitativo di droga (cocaina, hashish, subotex), tre smartphone e diverse schede telefoniche”.

L’uomo è stato fermato e arrestato. Ora è a disposizione dell’autorità giudiziaria.

“Complimenti a questi uomini e donne che sono ancora impegnati in questi minuti  ad una perquisizione e a serrati controlli all’interno dell’istituto. Auspichiamo pertanto – conclude il segretario regionale della Uilpa polizia penitenziaria – che il ministro ed il Governo diano concretezza agli impegni assunti e proseguano compiutamente nell’attività riformatrice che non può fare a meno dello stanziamento di risorse economiche  e assunzioni. Altrimenti saranno solo palliativi e sacrifici inutili”.