Quantcast
Dichiarazione

Italia Viva e il “sostegno” a Bucci, Maria José Bruccoleri si sfila e scatena i social

"Ho ben presente in quale area sono stata eletta, ovvero quella di centro sinistra", dice la consigliera comunale prendendo le distanze dal suo stesso partito

bruccoleri

Genova. Non si placano e anzi si complicano le polemiche sulle posizioni di Italia Viva in vista delle prossime comunali genovesi. Dopo le esternazioni di Raffaella Paita su un quotidiano su Bucci che “ha fatto anche cose buone”, le reazioni del resto del centrosinistra, e la controreplica del gruppo consiliare di Italia Viva a Tursi “Non si crea un’alternativa dicendo che il sindaco è brutto e cattivo” – questo per riassumere in pillole la querelle – la consigliera Maria José Bruccoleri, giovane farmacista del ponente cittadino che fece il pieno di voti (allora per la Lista Crivello) nel 2017, prende nettamente le distanze dal quel comunicato.

“Apprendo da organi di stampa che alcuni esponenti locali di Italia Viva starebbero mandando segnali a sostegno del sindaco Bucci – scrive su Facebook – il mio giudizio politico sull’attuale sindaco è stato e resta coerente ai quasi cinque anni di opposizione in consiglio comunale, nei quali ho combattuto battaglie che evidentemente non mi permettono di condividere linee politiche che ho fino ad oggi criticato”.

“Personalmente – continua Bruccoleri – ho ben presente in quale area sono stata eletta, ovvero quella di centro sinistra, e sento forte la responsabilità di mantenere una posizione coerente rispetto alle molte persone che mi hanno sostenuta continuando a fare una opposizione ferma ed onesta nei confronti di questo sindaco e di questa giunta dai quali mi separano sia la visione del futuro della città, sia i principi e i valori nei quali non potrò mai riconoscermi”.

Le reazioni al post sono state tante e di vario genere, dalla solidarietà e al sostegno fino alla dura critica quando non agli attacchi da veri e propri haters. C’è chi la accusa di non avere compreso le parole di Raffaella Paita e chi di non partecipare attivamente alla vita del partito.

Lei, che in questi giorni si trova in vacanza (il consiglio comunale è in pausa estiva) risponde di non esser stata coinvolta nella discussione: “Carissimi – scrive – io sono stata citata in un comunicato stampa di cui non sapevo esistenza. Non è se permettete questione di iscritti, ma questione di un pensiero che non mi appartiene. Ognuno è libero di pensarla come crede nella democrazia. Io la coerenza, la mia coerenza non ho intenzione di comprometterla. Ognuno si senta libero di fare ciò che vuole”.

C’è chi ipotizza, tra i commenti al post, che Bruccoleri “mai lascerà Italia Viva” ma l’ipotesi di un addio ai moli renziani per approdare a quelli del centrosinistra tout court non sembra così peregrina.