Quantcast
Non si direbbe

Il piccolo Leone pronto a fiutare la droga: è un jack russel giocherellone il nuovo poliziotto a 4 zampe della Questura di Genova

Il suo premio preferito è un ippopotamo di gomma che adora mordicchiare

Genova. Pesa non più di 8 chilogrammi, ha compiuto un anno da poco ed entrerà in servizio tra una settimana insieme al vice ispettore del nucleo cinofilo Laura Bisio, il nuovo cane antidroga della polizia. Leone, è un jack russel arrivato da un allevatore di Venezia.

In tutto al momento il nucleo cinofilo di Genova ha 3 cani antidroga, 5 anti esplosivo e uno per la ricerca persone.

E se Leone a vederlo così allegro, simpatico e giocherellone (il suo premio preferito è un ippopotamo di gomma che mordicchia con grande soddisfazione) tutto sembra meno che un cane anti droga, invece la prova sul campo di una bustina di cannabis messa in tasca a una giovane poliziotta dimostra il contrario: in meno di un minuto il cagnolino ha individuato la droga reclamando a gran voce il suo giocattolo come premio.

“Nella scelta dei cani da addestrare per le ricerche non esistono ‘razze’ migliori delle altre – spiega il vice ispettore Bisio – bensì singoli caratteri e attitudini anche se nel caso del jack russell si tratta al momento di un inserimento sperimentale”.

Leone ogni sera torna a casa con la sua ‘conduttrice’ in un’abitazione con giardino nella campagna alessandrina che condivide con due altri ex poliziotti a quattro zampe: il pastore tedesco Kora che Leone è stato chiamato a sostituire e il mitico Night Spirit, il pastore australiano da ricerca persone che fu il primo a intervenire nella tragedia del ponte Morandi.

Bisio dopo il pensionamento ha deciso di tenere con sé i due fedelissimi e addestratissimi casi che ora fanno compagnia al piccolo Leone.

Più informazioni