Quantcast
Replica

Il Comune e Amt smentiscono l’ipotesi filobus: “Crediamo fermamente nei bus flash charging”

"Non si registrano criticità nel dialogo con il Mise, entro fine anno partiranno i primi cantieri"

bus flash charging

Genova. Con riferimento al nostro articolo sul ritorno dell’ipotesi filobus per i quattro assi di forza del trasporto pubblico genovese, anche in seguito a perplessità nel team di Tursi sulla tecnologia flash charging riferite da fonti autorevoli, l’assessorato alla Mobilità del Comune di Genova e Amt in una nota precisano quanto segue.

Non si registrano criticità nel dialogo con il Mise, che vede i tecnici del Comune di Genova lavorare e cooperare in maniera unanime. Al momento l’amministrazione sta portando avanti alcune interlocuzioni tecniche con il Ministero, propedeutiche al rilascio dell’autorizzazione all’uso della tecnologia flash charging“.

“Il flash charging – prosegue la nota – è una tecnologia già utilizzata in diverse città europee. Il Comune di Genova, l’assessorato alla Mobilità, la direzione Mobilità e Trasporti del Comune di Genova e Amt credono fermamente nella tecnologia del flash charging“.

“Le attività di progettazione proseguono secondo il calendario previsto ed entro fine anno partiranno i primi cantieri“, conclude il comunicato.

leggi anche
Generica
In attesa
Trasporto pubblico, progetto in bilico: a Genova torna l’ipotesi filobus per gli assi di forza
Generica
Svolta
Trasporto pubblico, dal Governo via libera ai mezzi da 24 metri anche per Genova