Quantcast
La protesta

I no green pass in piazza anche la vigilia di Ferragosto: “Esistono ancora persone che non si piegano al ricatto dell’autorità” fotogallery

Presidio e corteo (questa volta 'autorizzato') per le vie di Genova. C'era anche il senatore Mattia Crucioli

Genova. Nemmeno la calura di questa vigilia di Ferragosto ha fermato i manifestanti no green pass che anche oggi per il quarto sabato di fila si sono dati appuntamento in piazza De Ferrari per dire no alla ‘carta verde’.

Diversi interventi dal palco tra cui il senatore di Alternativa C’è Mattia Crucioli, e poi corteo per le vie del centro con una novità: il corteo questa volta era stato preavvisato alla Questura.

Non solo, per la prima volta la protesta aveva una vera e propria organizzazione con i Liberi cittadini di Genova che hanno invitato le persone a iscriversi al canale telegramma.

Generico agosto 2021

Per il resto i messaggi non cambiano. “Il vaccino non serve a proteggere dal contagio – l’unico modo per proteggersi dal virus sono le cure domiciliari”.

“La lotta è fuori dai palazzi e chi siede in parlamento è complice” ha urlato dal palco nonna Maura, nota per le sue posizioni no mask che ha invitato tutti a manifestare a Roma “a oltranza” il 28 agosto”.

E tra gli striscioni uno attacca proprio la destra di Fdi e Lega accusati di “tradimento”. E un altro recita “Destra e sinistra siete uguali, non non vi votiamo”. La piazza urla “libertà”.

“Porto una testimonianza dal Senato – ha detto nel suo intervento il senatore di Alternativa c’è Mattia Crucioli – perché sono sorpreso della facilità con cui stanno sovvertendo alcune regole basi della democrazia perché in questo modo, con questo stigma sociale stanno facendo diventare un obbligo quello che non lo è”.

Il corteo, come dicevamo, di fatto ‘autorizzato’ ha percorso senza incidenti via XXV aprile, piazza della Nunziata, via Gramsci, via San Lorenzo per chiudere a De Ferrari. Numerosi i partecipanti: almeno 500 ma secondo alcune stime potrebbero aver raggiunto il migliaio.

No green pass per il quarto sabato in piazza a Genova

 

Fra gli slogan quelli contro Bassetti e Burioni, “giù le mani dai bambini” e poi l’ormai classico “giornalista terrorista”, rivolto proprio a chi da spazio a questo tipo di posizioni.

Più informazioni
leggi anche
Primo giorno per il Green Pass obbligatorio
Faq
Il Governo chiarisce: “Green pass obbligatorio per accedere alle mense aziendali”