Quantcast
Attesa

Genoa, un finalizzatore per andare lontano: la base c’è, Caicedo scalpita

I rossoblù scesi in campo nel tardo pomeriggio hanno dimostrato di possedere importanti qualità, adesso toccherà all’ecuadoriano rifinire le trame offensive degli uomini di Ballardini

Uno stop sul più bello. Risulta facile definire in questa maniera la pausa imposta al ritrovato campionato di Serie A a causa degli impegni delle nazionali, classica sosta del mese di settembre arrivata però forse nel miglior momento del Genoa. Dopo svariate amichevoli poco convincenti ed un’estate all’insegna del malcontento ieri il Grifone ha infatti non soltanto ben figurato contro il Napoli, ma anche riabbracciato il proprio pubblico come ormai non succedeva da quasi più di un anno.

Ferraris pieno al 50% per un clima da tempi che furono dunque per la Serie A, uno spettacolo che davvero ci si augura possa proseguire senza mai più dover ricorrere alla chiusura degli impianti per arginare la crescita dei numeri della pandemia in corso. Arrivando adesso alle questioni di campo, è stata sicuramente degna di nota la prestazione dei rossoblù contro gli azzurri allenati da Luciano Spalletti, una corazzata messa in difficoltà dalla forza delle idee e dalla ritrovata organizzazione dei Ballardini boys.

La versione spaventata e confusa del Genoa presentatosi a San Siro ha pertanto trovato la forza di lasciare spazio ad un Grifone vigoroso ed ostile, una versione alla 2020/2021 che ha appassionato non poco i tifosi presenti allo stadio. Alla fine la sconfitta (un risultato pronosticabile alla vigilia) è un risultato che sta persino stretto ai rossoblù, poco cinici sotto porta nonostante la numerosa mole di palle gol.

Contro il Cagliari dunque, in occasione della terza giornata, sarà sicuramente importante sbloccare la casella relativa ai punti, questo dopo le spunte oggi riportate alle voci “determinazione” e “reti segnate”. L’impressione, proprio relativamente a quest’ultimo tema, è che in campo al Genoa sia mancata proprio una punta di riferimento, un attaccante esperto in grado di raggiungere la doppia cifra dando ai compagni la possibilità di trovarlo in qualsiasi circostanza.

Si sposa a meraviglia con questa descrizione proprio l’identikit di Felipe Caicedo, ormai promesso sposo del Grifone determinato a far bene per permettere a Ballardini ed i suoi nuovi compagni di non dover pensare alla salvezza fino all’arrivo delle ultime giornate di campionato. Avversarie avvisate dunque: l’obiettivo è ambizioso ma raggiungibile, questo per un Genoa che sembra davvero aver cambiato volto.

Caicedo sta arrivando, i tifosi possono dormire sonni sereni.

Più informazioni
leggi anche
Genoa Vs Napoli
Zona cesarini fatale
Serie A, un ottimo Genoa riscatta San Siro, ma si arrende al Napoli: 1-2 al Ferraris
Genoa Vs Napoli
Frenesia
Genoa, dopo il tradimento di Lammers tutto su Nzola: nel frattempo svelato il nome del fondo in trattativa con Preziosi