Quantcast
Allarme

Escursionista genovese di 47 anni caduta in un dirupo e trovata morta in Valle d’Aosta

Si era diretta alla becca d'Aran in Valtournenche ma non aveva più fatto ritorno

Generico agosto 2021

Aosta. Una turista genovese di 47 anni è stata trovata senza vita in Valtournenche, in Valle d’Aosta, dopo un’escursione alla becca d’Aran. Marta Lovotti, questo il suo nome, non è mai rientrata e così la madre con cui era in vacanza, che non è più riuscito a contattarla, ha dato l’allarme. A darne notizia è il quotidiano online AostaSera.

Secondo quanto si apprende, la donna è caduta in un dirupo nella zona della Becca d’Aran, a Valtournenche riportando i traumi che le sono risultati fatali.

Le ricerche erano iniziate ieri in tutta la zona, ma finora sono rimaste senza esito e col passare delle ore si sono affievolite le speranze di trovare l’escursionista ancora in vita.

L’elicottero del Soccorso alpino valdostano ha effettuato sorvoli finché il calare del buio non lo ha impedito. Inoltre tecnici, militari del Sagf e vigili del fuoco hanno percorso l’area e la montagna fino alla cima (2.950 metri), controllando vari salti di roccia.

Negativo anche il sorvolo con un drone attrezzato con termocamera effettuato fino alla vetta della becca nonostante la scarsa visibilità per le nuvole basse nella zona.  Questa mattina, la salma è stata avvistata, recuperata e portata a valle, a disposizione del Sagf di Cervinia, a cui sono state affidate le procedure di riconoscimento.