Quantcast
Lunedì

E’ stato arrestato l’uomo che si è lanciato da un muro della stazione di Sampierdarena per sfuggire al controllo della Polfer

Aveva mostrato agli agenti un documento falso, poi era fuggito

polfer

Genova. E’ stato arrestato per resistenza e il possesso di documenti falsi mostrati ai poliziotti l’uomo di 31 anni che lunedì pomeriggio è precipitato dal muraglione della stazione di Sampierdarena dopo un controllo da parte della Polfer.

L’uomo che si è dichiarato di nazionalità algerina, quando si è accorto che era intenzione degli agenti effettuare una verifica più approfondita sulla sua identità, è scappato.

Per sfuggire ai poliziotti, ha scavalcato il muraglione della ferrovia lasciandosi cadere sul marciapiede sottostante da un’altezza di circa 6 metri. Nel tentativo di trattenerlo, gli agenti hanno rallentato la caduta riuscendo così ad evitare il peggio.

Visitato al Pronto Soccorso dell’ospedale “Villa Scassi”, l’uomo ha riportato solo alcune escoriazioni con una prognosi di 3 giorni.

Accertata la falsità del documento, anche con l’ausilio del personale specializzato in falso documentale della polizia di frontiera, il 31enne, ricercato nella banca dati Interpol, è stato arrestato.

leggi anche
Generica
Incidente
In fuga dalla polizia precipita da un muraglione: 30enne in codice rosso al Villa Scassi