Quantcast
Traguardi

Cyber security, l’Università di Genova porta due studenti nella squadra nazionale di cyber defender che parteciperà alla gara europea

Quella di Giulia Martino e Lorenzo Leonardini è una storia che inizia con l'iscrizione al programma di formazione CyberChallenge.IT

Generico agosto 2021

Genova. Quella di Giulia Martino e Lorenzo Leonardini è una storia che inizia con l’iscrizione al programma di formazione CyberChallenge.IT e, per ora e solo per ora, arriva alla squadra nazionale di cyber defender chiamata a rappresentare l’Italia alla European Cyber Security Challenge (ECSC).

Si sono chiuse a gennaio le iscrizioni al progetto CyberChallenge.IT, il programma italiano di formazione per i giovani hacker etici del futuro, organizzato dal Cybersecurity National Laboratory del CINI – Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica.

L’Università di Genova ha partecipato al progetto, per la quarta volta, grazie al lavoro di Giovanni Lagorio e Marina Ribaudo, docenti di Informatica presso il Dipartimento di informatica, bioingegneria, robotica e ingegneria dei sistemi, e al supporto di ZenHack.

Dopo il test di ammissione, 671 ragazze e ragazzi, tra i 16 e i 23 anni, hanno seguito, in 33 sedi diffuse sul territorio nazionale, il percorso formativo gratuito che ha permesso loro di perfezionare le competenze in ambito cybersecurity.

Il 3 giugno 2021 si è svolta la selezione locale presso ogni sede. Per l’Università di Genova, tra i 17 partecipanti al progetto che sono arrivati al termine del percorso di formazione, sono stati proclamati vincitori i primi tre classificati alla gara individuale di tipo CTF Jeopardy

1° classificato: Lorenzo Leonardini
2° classificata: Giulia Martino
3° classificato: Mirko Mazzoni

La premiazione, avvenuta il 4 giugno 2021 nell’Aula Magna di via Balbi 5, sede del rettorato dell’Università di Genova, è stata la prima vera occasione d’incontro per i partecipanti al programma. Mesi di addestramento e di formazione a distanza sulla sicurezza informatica si sono conclusi alla presenza del Rettore, prof. Federico Delfino, e dei docenti che hanno accompagnato i giovani in questo percorso di accrescimento delle competenze tecniche ma anche delle soft skill tanto richieste nel mondo del lavoro.

Dalle selezioni locali sono stati scelti i partecipanti alla finale nazionale di CyberChallenge.IT 2021 che si è svolta il 7 luglio 2021, sempre a distanza, ma questa volta all’interno di un’aula del DIBRIS. La squadra UniGe era composta dai 6 studenti:

Valentino Badalucco – Liceo scientifico statale G.D. Cassini Genova (4° anno)
Riccardo Cicala – Informatica, Università di Genova (1° anno)
Lorenzo Leonardini – Informatica, Università di Pisa (2° anno)
Giulia Martino – Ingegneria informatica, Università di Genova (2° anno)
Mirko Mazzoni – ITIS Ferrari Pancaldo Savona (4° anno)
Samuele Romano – Informatica, Università di Genova (1° anno)
che si sono sfidati una gara CTF di tipo Attacco/Difesa dove ogni team doveva attaccare i servizi degli altri partecipanti e, contemporaneamente, difendere i propri. Una competizione di 8 ore durante la quale la classifica è rimasta incerta fino alla fine, con team che salivano e scendevano dal podio nel giro di una manciata di minuti.

Nell’arena virtuale in cui si è svolta la competizione, i partecipanti hanno dato quindi prova della loro preparazione nel campo della sicurezza delle reti e della vulnerabilità software, oltre alle capacità di analisi e problem solving necessarie per affrontare e superare, in breve tempo, questo tipo di sfide.

La squadra genovese, al termine di una giornata piena di colpi di scena, ha conquistato la terza posizione relativamente alla parte tecnica della gara.

Nella mattinata successiva, le prime otto squadre sono state invitate a fare una breve presentazione durante la quale dovevano raccontare come hanno risolto una delle challenge proposte. Questa attività ha lo scopo di valutare la comunicazione della squadra verso il mondo esterno, per mostrare non solo le abilità tecniche, ma anche le soft skill, altrettanto importanti quando si devono comunicare problemi di sicurezza informatica.

Portavoce del team genovese è stata Giulia Martino che si è classificata in prima posizione in questa fase: la sua presentazione è stata giudicata la migliore!

CyberChallenge.IT 2021 – Cerimonia di premiazione nazionale
E dalle finali alla competizione internazionale
Nelle fasi finali di CyberChallenge.IT, due hacker etici della squadra UniGe si sono particolarmente distinti per capacità e velocità di soluzione dei problemi proposti durante le prove.

Così Giulia Martino e Lorenzo Leonardini sono stati convocati per far parte di TeamItaly 2021; la squadra, composta da 19 ragazzi e 1 sola ragazza, rappresenterà l’Italia alla European Cyber Security Challenge (ECSC) che si svolgerà a Praga dal 28 settembre al 1° ottobre 2021.

Le Ambasciatrici Digitali del Laboratorio nazionale di Cybersecurity
La finale nazionale di CyberChallenge.IT è stata anche un’occasione di confronto sulla disparità di genere, tema discusso durante la cerimonia di premiazione e che ha portato alla nomina delle prime Ambasciatrici Digitali del Cybersecurity National Laboratory del CINI – Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica per incoraggiare l’inclusività nella partecipazione al mondo della sicurezza informatica.

Le Ambasciatrici Digitali sono state scelte tra le partecipanti alla competizione che si sono maggiormente distinte per competenza, passione e doti di leadership e si impegneranno a promuovere attività e incontri sui temi della sicurezza informatica incoraggiando la partecipazione da parte di tutti.

Giulia Martino è l’ambasciatrice digitale che rappresenta l’Università di Genova.