Quantcast
12 agosto

Sampdoria, la “bella ragazza” di Boskov compie 75 anni

Ricorre oggi il 75esimo anniversario della nascita della Sampdoria e - parlando di numeri ‘rotondi’ - proprio 30 anni dopo la vittoria dello storico scudetto

Genova. “Sampdoria è come bella ragazza, che tutti vogliono baciare”. Così Vujaidin Boskov amava descrivere, in una delle sue massime, la squadra blucerchiata.

Giorno speciale in anno speciale, quello odierno… come noto, nell’anno corrente si è festeggiato il 30esimo anniversario della storica vittoria dello scudetto, mentre oggi – sempre a proposito di ‘numeri rotondi’ – è il 12 agosto, anniversario (il 75esimo) della nascita della Sampdoria, sorta  dalle costole dell’Andrea Doria e della Sampierdarenese.

Se c’è una cosa di cui non mi sono mai pentito – era uno dei mantra di Paolo Mantovani – è di essere diventato presidente della Sampdoria e quando gli chiedevano, perché proprio la Sampdoria, rispondeva: “Nessuno mi chiede perché tra tante donne che ho avvicinato ho scelto proprio mia moglie”.

Settantacinque anni fatti di lotta, di sofferenza, di salvezze, di traguardi straordinari,  si è passati dalla Samp proletaria che lottava per la salvezza a quella aristocratica che ha vinto in Italia ed in Europa.

La Sampdoria è una delle colonne sonore della nostra giovinezza, la “poesia” dello stare insieme, la condivisione di attimi, sentimenti, gioie, dolori.

“Soltanto i nostri cuori sanno cosa vuole dire amarti, perché ogni giorno sanno di averti al fianco maestra di vita, amica di sempre”, recita lo striscione, all’interno dello stadio: buon compleanno Sampdoria, eterna ragazza.

leggi anche
Festeggiamenti Samp 75 anni
12 agosto
“Buon compleanno Samp”, i tifosi festeggiano a Sampierdarena con cori e striscioni