Quantcast
Pericolo

Autostrade, ondulina pericolante nella galleria Monte Galletto sulla A7

La segnalazione gestita dalla polizia stradale: scattate le verifiche

galleria monte galletto

Genova. Una paratia di metallo collocata sulla volta di cemento della galleria Monte Galletto, sulla A7, si sarebbe parzialmente staccata dalla sua sede, pendendo pericolosamente sulla carreggiata sottostante.

Immediate le segnalazioni da parte degli automobilisti in transito che hanno allertato la polizia stradale sulla presenza dell’ondulina pericolante: gli agenti, dopo un primo rapido sopralluogo hanno segnalata la criticità ad Aspi, che ha provveduto con un primo intervento di messa in sicurezza.

Al momento, secondo quanto riferito dalla polstrada, sarebbero in corso ulteriori accertamenti per verificare e pianificare nuovi interventi per la risoluzione definitiva del problema, ovvero la ricollocazione nella su sede dell’ondulina o la sua eventuale definitiva rimozione.

Secondo quanto ricostruito dai tecnici di Aspi l’ondulina si sarebbe staccata in in seguito all’urto di un mezzo pesante in transito, staccata dalla parte laterale alta e senza cadere a terra. Il personale della Direzione di tronco di Genova di Autostrade per l’Italia è intervenuto sul posto provvedendo alla rimozione, mentre i tecnici della società esterna specializzata hanno attivato una ispezione di approfondimento per valutare eventuali danni ulteriori.

La Monte Galletto, come ricorderete, in questi anni è stata oggetto di numerosi interventi di messa in sicurezza, di cui l’ultimo lo scorso inverno: i lavori, iniziati il 15 febbraio scorso e durati un mese e mezzo, hanno visto la ricostruzione vera e propria di parte della volta della galleria, pesantemente ammalorata. Le attività sono state effettuate per 45 giorni complessivi di cantiere 24 ore su 24, con l’impiego di 75 persone tra tecnici e operai impiegati su doppio turno sette giorni su sette, utilizzando mezzi Jumbo per le perforazioni, piattaforme elevatrici, pompe per il getto di rivestimento e mezzi speciali adottati per la posa di elementi prefabbricati in calcestruzzo. Nell’intervento eran stati anche effettuati ripristini di alcuni sistemi idraulici di captazione e allontanamento delle acque.

Questo è stato il terzo intervento di refitting della galleria Monte Galletto negli ultimi 10 anni, un tunnel che da sempre ha creato problemi per il nodo autostradale a causa di infiltrazioni dall’alto e degrado dell’asfalto tanto che più di una volta si era parlato di una possibile dismissione totale. Queste ultime attività di manutenzione sono costate 5,5 milioni di euro.

leggi anche
Galleria Monte Galletto
Ci siamo
Domani riapre la galleria Monte Galletto ma l’incubo cantieri sul nodo genovese è tutt’altro che finito
galleria monte galletto
Buona notizia?
Autostrade, riapre la Monte Galletto sulla A7. Ma saranno necessari altri interventi