Quantcast
Cosa cambia

Addio Alitalia, dal 15 ottobre arriva Ita: per Genova-Roma rimangono due voli al giorno

Da oggi sul sito della nuova compagnia sono acquistabili i biglietti per i voli in partenza dal 15 ottobre

aereo Alitalia aeroporto genova

Genova. Nome nuovo, servizio vecchio. Il passaggio da Alitalia a Ita per gli utenti provenienti o diretti a Genova non comporterà particolari novità: per raggiungere Roma dal Cristoforo Colombo – unico collegamento operato dalla compagnia di bandiera sul capoluogo ligure – ci saranno sempre due voli al giorno, uno al mattino e uno al pomeriggio, con altrettanti voli per tornare, uno al pomeriggio e uno in tarda serata.

Da oggi sul sito www.itaspa.com è possibile acquistare i biglietti per i voli che saranno operativi a partire dal 15 ottobre. Per il primo giorno da Genova è prenotabile solo il volo pomeridiano, poi l’offerta è sostanzialmente la stessa garantita da Alitalia: prima partenza alle 6.25 (mezz’ora prima rispetto a oggi), la seconda alle 15.05 (dieci minuti dopo) con durata sempre di 65 minuti. Per il ritorno da Fiumicino ci sono due opzioni: 13.15 o 21.35. Anche in questo caso l’orario varia solo leggermente.

I prezzi al momento sembrano piuttosto vantaggiosi: si parte da 41,29 euro in economy light fino a 143,02 euro in economy flex. La classe business al momento non è disponibile (così come non lo è per Alitalia). Ovviamente la base di partenza è quella di una compagnia ridotta all’osso, per cui non è da escludere che i livelli salgano nelle prossime settimane.

Da quanto ha comunicato la nuova compagnia, il sito sarà una prima release di servizio, realizzata per consentire ai clienti l’acquisto dei biglietti ottemperando a quanto definito nell’interazione fra la Commissione europea e il Governo italiano. Ita ha già programmato la realizzazione, dopo l’avvio delle operazioni, di un sito web totalmente nuovo e basato sulle tecnologie più innovative che consenta una rinnovata esperienza ai clienti.

I rimborsi

Alitalia in amministrazione straordinaria sta diffondendo una comunicazione tramite e-mail verso i clienti che hanno acquistato voli in partenza dal 15 ottobre. La nota include le istruzioni per la gestione dei biglietti. Al fine di garantire la piena tutela dei consumatori, ha comunicato Alitalia, verrà data la possibilità di sostituire il volo con un altro equivalente gestito dalla compagnia entro il 14 ottobre; altrimenti sarà possibile ricevere il rimborso integrale del biglietto. Dalla mezzanotte di ieri Alitalia non vende più biglietti per voli dal 15 ottobre.

Scontro coi sindacati

I sindacati confederali invieranno una lettera al Governo chiedendo il suo intervento nella trattativa con Ita. Lo hanno annunciato Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti al termine dell’ incontro con i vertici di Ita. “Ita vuole avere mano libera sul contratto, vuole scegliersi i propri dipendenti, non tenendo conto delle esperienze lavorative”, ha spiegato il segretario generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi. “Restano molti punti di distanza con l’azienda, chiediamo l’intervento di Palazzo Chigi nella trattativa e sul nodo dell’occupazione”. Mentre per l’Usb “E’ una trattativa molto difficile ed in salita. Non siamo d’accordo sul piano occupazionale, chiediamo che tutti i dipendenti di Alitalia siano trasferiti in Ita. Va garantita l’occupazione”. I sindacati hanno intanto confermato lo sciopero del trasporto aereo per il 24 settembre.