Quantcast
Progetto

Acquario di Genova, caccia al tesoro via web alla ricerca del gambero di fiume

Si chiama Geocaching e l'obiettivo è diffondere la conoscenza di questa specie animale

Generico agosto 2021

Genova. Si chiama Geocaching ed è la versione moderna della caccia al tesoro: l’obiettivo è diffondere la conoscenza del gambero di fiume italiano. Un’iniziativa lanciata dal progetto Life Claw di cui fa parte Acquario di Genova.

“Il Geocaching – si legge in una nota dell’Acquario – parte dal web, dove si reperiscono informazioni e coordinate geografiche del punto da raggiungere, e continua negli ambienti reali per scoprire la geocache, ovvero un piccolo contenitore con del materiale informativo, dedicato in questo caso ai gamberi di fiume, e un diario che raccoglie la traccia di ogni passaggio”.

“Per il progetto Life Claw le prime cache sono state nascoste nel territorio di Fontanigorda, una tradizionale località di villeggiatura per i genovesi, che si trova ad una cinquantina di chilometri dalla città”, spiegano i biologi dell’Acquario.

Chi vuole partecipare all’attività si deve registrare gratuitamente con nickname, password e indirizzo mail al sito www.geocachingitalia.it”.

Più informazioni