Quantcast
Si cambia

Via i cassonetti sul lungomare di corso Italia, Campora: “Pronti a partire tra 15 giorni”

Coinvolte 90 attività, ognuna riceverà in dotazione contenitori personalizzati. Il ritiro avverrà una volta al giorno in modalità "porta a porta"

cassonetti amiu corso italia lungomare

Genova. È pronto a partire il progetto pilota di Amiu e Comune di Genova per liberare dai cassonetti il lato mare di corso Italia e, in prospettiva, di tutti i lungomare cittadini. A confermarlo è l’assessore all’Ambiente Matteo Campora a margine della presentazione del nuovo veicolo elettrico di Amiu per il centro storico: “Probabilmente già nelle prossime settimane riusciremo a iniziare. Penso che entro una quindicina di giorni saremo in grado di presentare pubblicamente il progetto“.

La novità riguarderà in effetti solo le attività commerciali, visto che sul lato opposto i cassonetti al servizio dei residenti non verranno toccati. Nelle scorse settimane Amiu ha avviato una serie di incontri con le circa 90 attività coinvolte tra stabilimenti balneari e ristoratori e ha definito con ciascuno un piano personalizzato per il ritiro porta a porta.

“Noi siamo favorevoli all’iniziativa se è una cosa ben fatta – spiega Massimo Stasio, presidente genovese del sindacato dei balneari e titolare di un’attività nella zona -. Ci hanno spiegato che ogni attività potrà scegliere i contenitori delle dimensioni più adatte alle proprie esigenze in modo da tenerli all’interno della struttura. Una volta al giorno, al mattino o alla sera, i contenitori in dotazione verranno svuotati, vedremo se basterà”. Chi ha uno spazio esterno abbastanza grande potrà mettere lì i recipienti per il ritiro, altrimenti andranno collocati sulla strada.

Al di là del fattore estetico, l’obiettivo di Amiu è quello di spingere decisamente l’acceleratore sulla raccolta differenziata, considerando che gli stabilimenti balneari sono considerati tra i maggiori produttori di rifiuti, perlopiù indifferenziati. Lo stesso metodo viene già utilizzato in centro storico e per il mercato ortofrutticolo di Bolzaneto. Eliminando i cassonetti, inoltre, si potranno recuperare spazi preziosi in vista della realizzazione della nuova pista ciclabile strutturata.

I cassonetti sul lungomare dovrebbero sparire quindi entro agosto. La nuova modalità sarà applicata in corso Italia in via sperimentale, poi, se funzionerà, sarà estesa anche alle altre zone di pregio affacciate sul mare dove ci sono attività balneari: il Levante fino a Nervi, ma anche il lungomare di Pegli e Voltri. “Se dovremo fare osservazioni le faremo a iniziativa partita quando si potrà fare un punto, probabilmente a fine estate – aggiunge Stasio – Se ci saranno problemi spero che Amiu si renda disponibile per risolverli, finora c’è stato un ottimo rapporto. Andiamo avanti”.

Più informazioni
leggi anche
cassonetti amiu corso italia lungomare
Rifiuti
Addio ai cassonetti sui lungomare di Genova, il progetto di Amiu parte da corso Italia
cassonetti amiu corso italia lungomare
Ci siamo
Corso Italia, dal 2 agosto scatta la rivoluzione: addio a 80 cassonetti lungo la passeggiata