Quantcast
Commenti

Ventennale G8, l’ex ministro Gasparri: “Celebrazioni entusiastiche, si omette la violenza dei no global”

Il senatore di Forza Italia: "Si ricordano le responsabilità delle forze di polizia, ma non le inaccettabili violenze di chi ha assediato la città"

g8 genova

“Il clima di celebrazione entusiastica del ventennale del G8 di Genova omette, al netto delle responsabilità e delle condanne che ci sono state, il clima di violenza dei contestatori dell’evento internazionale che si svolse nella città ligure”.

Lo dice il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri mentre a Genova iniziano eventi e commemorazioni nel ventennale dei fatti del luglio 2001.

“Arrivarono da tutta Europa e anche da fuori Europa gruppi di persone pronte a una violenza senza precedenti. Le forze dell’ordine furono aggredite in mille modi. La città fu assediata. Si ricordano le responsabilità che, lo ribadisco, sono state accertate in sede giudiziaria dei singoli esponenti delle forze di polizia, ma si omette il clima di violenza dei no global, delle sinistre interne e internazionali che si resero protagoniste di momenti di autentica vergogna a Genova”, continua Gasparri.

“Sembra quasi che dei garibaldini celebrino delle imprese di cui vantarsi mentre invece siamo di fronte a persone le cui condotte violente non sono state adeguatamente sanzionate nelle aule di giustizia e che oggi, a vent’anni di distanza, vanno condannate e vituperate. Tutto quello che è accaduto a Genova è stato causato dalle condotte di incredibile violenza di chi invece di esprimere pacificamente il proprio dissenso ha assediato la città”, conclude l’ex ministro.

leggi anche
G8 di Genova, 21 luglio 2001 - foto di Mirko Credito
Come è finita
Ventennale G8, il flop del processo contro i manifestanti e le pene spropositate per i casseur
zucca diaz
L'intervista
Ventennale G8, il pm Zucca: “Non ‘mele marce’ ma un problema strutturale con cui la polizia ancora non ha ancora fatto i conti”
pericu g8
A tu per tu
Ventennale G8, l’ex sindaco Pericu: “Mai pentito per aver sostenuto la scelta di Genova”
Nicola Fratoianni
Ricordi
Ventennale G8, Fratoianni (Sinistra Italiana): “Ogni volta che ci ripenso è come una frustata”