Quantcast
Municipio i centro storico

Uno sportello virtuale dedicato alla tutela della quiete pubblica. Palomba: “Difesa della salute è prerogativa delle istituzioni”

Approvata la proposta del consigliere di Linea Condivisa: da mercoledì attiva una casella di posta dedicata alle segnalazioni

schiamazzi palomba

Genova. Un ufficio reclami virtuale dedicato al monitoraggio degli schiamazzi e del disturbo della quiete pubblica sul territorio. Questo è quanto è stato approvato dal consiglio del Municipio I Cetro Est su proposta del consigliere Vincenzo Palomba di Linea Condivisa.

Nei fatti è stata attivata una casella di posta (municipio1monitoraggioschiamazzi@comune.genova.it) interamente dedicata a raccogliere tutte le segnalazioni dei cittadini, evitando di disperderle, per creare un riferimento unico e riservato a tutte quelle persone che subiscono il disturbo notturno, ma non solo.

“L’istituzione di questa casella di posta non sostituisce lo strumento delle segnalazioni alla polizia municipale o eventuali esposti – sottolinea Palomba – ma consente di costruire una mappatura delle zone del nostro municipio più “rumorose” , individuarne le cause e cercare di intervenire per risolvere la problematica. La tutela della pubblica quiete, specialmente quella notturna, è collegata alla salute psico-fisica delle persone e ritengo sia prerogativa dell’istituzione pubblica”.

“Questo è un primo ma fondamentale passo nella presa di coscienza di questa problematica sempre più diffusa e motivo di contrasti, a volte insanabili, tra residenti – conclude Vincenzo Palomba – Come Linea Condivisa, ci riteniamo soddisfatti e ci auguriamo che questa iniziativa contribuisca anche a quello che riteniamo un movimento di educazione civica: il rispetto della libertà altrui, anche quello del riposo”.

Come comunicato dall’ufficio stampa del municipio, la casella mail sarà attiva da mercoledì 7 luglio, aprendo quindi un nuovo canale di comunicazione diretta tra cittadini e istituzioni.