Quantcast
Addestramento

Un treno esce dai binari in galleria a Principe, ma è un’esercitazione

Tutto si è svolto nella notte. Non ci sono state ripercussioni sulla circolazione ferroviaria

Genova. Nella notte tra il 23 e 24 luglio si è svolta una esercitazione, organizzata dal Gruppo FS Italiane e coordinata dalla Prefettura di Genova e diretta dai Vigili del Fuoco in coordinamento con Rete Ferroviaria Italiana, rientra tra le iniziative programmate per monitorare il coordinamento delle attività tra i soggetti coinvolti: Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Genova, il numero unico 112 di Regione Liguria, Soccorso Sanitario 118, Croce Rossa Italiana, Protezione Civile Regionale,la Questura di Genova, il Comune di Genova, Compartimento Polizia Ferroviaria Liguria, Comando di Genova dell’Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e, per il Gruppo FS Italiane le società Rete Ferroviaria Italiana, Trenitalia e Grandi Stazioni Rail.

SCENARIO
L’esercitazione si è svolta nella tratta ferroviaria che collega le stazioni di Genova Piazza Principe e Genova Brignole via sotterranea, interessando le gallerie S. Tomaso e Traversata Vecchia per uno sviluppo complessivo di 2300 metri completamente in galleria.

Si è simulato lo svio di un treno regionale. Il personale di bordo ha diramato immediatamente l’allarme con chiamata di emergenza, chiedendo contestualmente l’intervento dei soccorsi e prestando le prime cure ai viaggiatori.

I soccorritori (Vigili del Fuoco e servizio emergenza sanitaria) dopo aver ricevuto il consenso all’accesso dal Responsabile dell’Emergenza di RFI, sono entrati in galleria per soccorrere le oltre 20 persone coinvolte.

I Vigili del Fuoco sono intervenuti anche utilizzando anche un mezzo di soccorso bimodale gomma-ferro, consegnato loro da RFI nell’ambito di un Protocollo d’Intesa stipulato a livello nazionale. Pur essendo previsto l’impiego di tale veicolo per le gallerie con lunghezza superiore a 5000 m, in questa occasione è stato utilizzato come veicolo di supporto non impiegandolo sulla linea ferrata.
Nessuna ripercussione sulla circolazione ferroviaria.

MOTIVAZIONI
L’attività particolarmente importante consentirà, dal primo agosto, l’attivazione di un nuovo cantiere nell’ambito del nodo di Genova –Progetto Unico Terzo Valico- all’interno della galleria Colombo per la realizzazione dei due nuovi binari (sestuplicamento) tra le stazioni di Genova Piazza Principe e Genova Brignole.

Nell’adiacente galleria S. Tomaso sarà contestualmente riattivata la circolazione ferroviaria, sospesa da alcuni anni per le attività di cantiere che ne hanno consentito l’adeguamento alle Specifiche tecniche di Interoperabilità Europee.

L’esercitazione rientra tra le attività previste dalla Convenzione tra il Gruppo FS, Protezione Civile della Regione Liguria e il protocollo con il 118 tramite la quale Rete Ferroviaria Italiana mette a disposizione le coordinate dei punti di accesso alla linea allo scopo di migliorare la rapidità di intervento, gli standard di sicurezza e la tutela delle persone, delle cose e dell’ambiente.

OBIETTIVI
Obiettivo principale dell’esercitazione è testare il Piano di emergenza e soccorso emesso dalla Prefettura di Genova, verificando l’efficacia del coordinamento, i sistemi di comunicazione sia all’interno che all’esterno della galleria. Verificati, inoltre, il flusso informativo, in particolare quello relativo alla gestione in sicurezza dell’infrastruttura in caso di emergenza, e i tempi di allertamento delle strutture esterne di soccorso e delle squadre di intervento.

Tutte le operazioni si sono svolte secondo le modalità programmate, in conformità con le normative vigenti in materia di prevenzione sanitaria.