Quantcast
Violenza

Turista olandese violentata fuori dalla discoteca: salvata grazie all’intervento dell’amica

La ragazza è stata aggredita da un buttafuori non in servizio che l'avrebbe invitata a fumare dell'erba

carabinieri ambulanza 118 generica

Genova. Una turista olandese di 19 anni è stata violentata all’uscita della discoteca Kaoba, al terminal traghetti di Genova, due sere fa. Il suo aggressore, un ragazzo di 25 anni gambiano, è stato arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile e investigativo dopo poche ore. La ragazza è stata salvata da una amica che ha visto la scena e ha affrontato l’uomo facendolo scappare.

Secondo quanto ricostruito dai militari, coordinati dal sostituto Federico Panichi, le due amiche, in vacanza a Genova, sono andate in discoteca dove hanno bevuto parecchio. Dentro il locale, una delle due è stata avvicinata dal giovane, che lavora come buttafuori in altri locali. L’uomo le avrebbe offerto un po’ di erba da fumare e insieme sarebbero andati fuori. Qui il buttafuori avrebbe iniziato ad abusare della ragazza. La sua amica sarebbe uscita dal locale per cercarla e vedendo quello che stava succedendo ha iniziato a colpire l’uomo facendolo allontanare. A quel punto le due hanno chiamato i carabinieri e hanno descritto l’aggressore come un uomo di colore, alto quasi due metri. I militari lo hanno rintracciato dopo alcune ore in piazza De Ferrari.

La vittima è stata portata in ospedale dove i medici hanno riscontrato la violenza subita. I carabinieri hanno sequestrato le immagini di videosorveglianza del locale e hanno ricostruito quanto successo. L’aggressore è stato trasferito nel carcere di Pontedecimo nella sezione dei sex offender.