Torrente Recco, partono i carotaggi prima del dragaggio: possibile riutilizzo per la spiaggia - Genova 24
Lavori

Torrente Recco, partono i carotaggi prima del dragaggio: possibile riutilizzo per la spiaggia

Operazioni affidate alla ditta Borghi Drill di Leivi per un importo complessivo di circa 3mila euro

torrente recco

Recco. Al via l’intervento preventivo al dragaggio del golfo di Recco. Le analisi sui sedimenti da prelevare nell’alveo del torrente e in mare saranno utili alla verifica della qualità dei materiali da dragare e quindi il loro eventuale reimpiego per il ripascimento della spiaggia.

L’operazione è stata affidata al Laboratorio CIBM (Consorzio  per il Centro Interuniversitario di Biologia Marina ed Ecologia Applicata) di Livorno per un importo di circa 11mila euro.

Nell’alveo del torrente Recco saranno prelevati due campioni di materiale mediante attrezzature di perforazione a rotazione con carotaggio continuo, operazioni affidate alla ditta Borghi Drill di Leivi per un importo complessivo di circa 3mila euro.

“Queste attività sono propedeutiche al dragaggio del golfo – commentano il sindaco Carlo Gandolfo e l’assessore ai lavori pubblici Caterina Peragallo – un intervento importante inserito nel programma triennale delle opere pubbliche, che contribuirà al ripristino delle condizioni di sicurezza della foce del torrente Recco e al miglioramento della qualità delle spiagge e del mare, per porre rimedio ai danni degli eventi calamitosi del 2018 che hanno segnato pesantemente il nostro tratto di costa”.

Più informazioni