Stazioni marittime, dipendenti in stato di agitazione per chiedere il rinnovo dell’integrativo - Genova 24
La vertenza

Stazioni marittime, dipendenti in stato di agitazione per chiedere il rinnovo dell’integrativo

il sindacato Usb: "Azienda disposta solo a trattare al ribasso"

Generica

Genova. Stato di agitazione dei dipendenti di Stazioni marittime che chiedono il rinnovo del contratto integrativo.

Lo annuncia un comunicato degli iscritti al sindacato Usb sezione Porto di Genova.

“Dopo gli sforzi che tutti i dipendenti hanno fatto nell’ultimo anno per l’emergenza Covid – spiega la nota del sindacato oggi i dipendenti si ritrovano il rifiuto da parte di Stazioni marittime di rinnovare il contratto integrativo a meno che non sia una trattativa al ribasso, pur proponendo tramite la loro rsu, una trattativa senza aumenti salariali”.

I lavoratori “si preparano alle forme di lotta più adeguate – conclude la nota – per ribadire che il salario e la dignità non si toccano”.