Quantcast
Sfida

Segreteria Pd, testa a testa all’ultimo voto: Romeo sorpassa ma D’Angelo recupera

Plebiscito a Sant'Olcese per il presidente di municipio, il vicesegretario uscente racimola voti nelle roccaforti del Ponente

romeo d'angelo

Genova. Si configura come un testa a testa serrato quello tra Federico Romeo e Simone D’Angelo per la segreteria provinciale del Partito Democratico, ruolo cruciale anche in vista dell’appuntamento con le elezioni comunali nel capoluogo tra meno di un anno.

Al termine della quarta giornata di votazioni nei circoli il 29enne presidente del Municipio Valpolcevera è davanti con 34 delegati, tallonato dall’attuale vicesegretario Simone D’Angelo a 32 delegati. Per ora un equilibrio quasi perfetto se si considera che all’assemblea provinciale del 18 luglio, dalla quale uscirà ufficialmente il vincitore, andranno in 150.

Dopo i primi risultati arrivati dai circoli l’orlandiano D’Angelo era partito in vantaggio, ma ben presto lo sfidante, sostenuto dal segretario Pandolfo, ha messo la freccia. Ieri il plebiscito unanime di Sant’Olcese (83 voti su 83), roccaforte del consigliere regionale Armando Sanna e oggetto di vivaci polemiche per il boom di iscritti prima del congresso, ha portato in saccoccia alla mozione di Romeo 8 delegati. Ma a controbilanciare è stato il Ponente, quasi tutto schierato col vicesegretario: a Pegli è finita 3-1, a Pra’ en plein per D’Angelo con 4 delegati e così anche a Crevari e Serra Riccò, dove però il giovane presidente di municipio ha recuperato una pedina.

Anche nei giorni precedenti gli esiti erano stati piuttosto equilibrati: a San Teodoro pareggio (2-2), alla Foce avanti Romeo (2-1), a Sori un delegato per D’Angelo. A Sampierdarena – il circolo di Lorenzo Basso e Roberta Pinotti – ha vinto la mozione Romeo 5-1 e così anche in Albaro (6 delegati). In Valpolcevera, a parte Sant’Olcese, Romeo ha sbancato Campomorone (2-0) ma non Pontedecimo dove c’è un insolito caso di pareggio (24 voti per ciascuna mozione) con 3 delegati da assegnare: toccherà alla commissione di garanzia sbrogliare la matassa. A Molassana il vicesegretario uscente ha vinto 3-0, mentre in Portoria lo sfidante è riuscito a strappare un delegato (2-1).

Oggi quinto giorno di votazioni coi riflettori puntati su altri circoli nevralgici: Voltri (dove si prevede una vittoria netta per D’Angelo), San Fruttuoso (dove invece è forte la componente +Dem schierata con Romeo) e Recco (anche questo sbilanciato verso il vicesegretario). Si andrà avanti con le votazioni sul territorio fino al 16 luglio, poi il 18 si riunirà l’assemblea alla sala Cap di via Albertazzi. E lì, a meno di clamorose sorprese, chi avrà più delegati diventerà il nuovo segretario provinciale del Partito Democratico.

leggi anche
Generico giugno 2021
Si parte
Al via il congresso del Pd genovese, venti giorni di fuoco per trovare il nuovo segretario
Generico giugno 2021
La mozione
Verso il congresso Pd, Federico Romeo: l’enfant prodige della Valpolcevera vuole “tornare a vincere”
Generico maggio 2021
Il manifesto
Verso il congresso Pd, Simone D’Angelo e il partito open source: “Dobbiamo essere un’alternativa al centrodestra”
Generico maggio 2021
Scontro
Congresso Pd, D’Angelo si porta in vantaggio: ultimi quattro giorni al cardiopalma
Generico luglio 2021
Epilogo
Pd, a Genova inizia l’era D’Angelo: “La partita delle comunali è ancora aperta”