Quantcast
Calciomercato blucerchiato

Sampdoria, telescopio di mercato puntato sul Brasile

Yepes Laut rinnova, Praet sembra un sogno di inizio estate

Sampdoria Vs Roma

Genova. Mentre ancora non trova definizione il ‘braccio di ferro’ fra Faggiano ed il Genoa, per la risoluzione del contratto che tuttora lega il d.s. salentino ai Grifoni, il mercato della Sampdoria, gioco forza, stagna, ancorché sia oggi possibile registrare una buona notizia, resa pubblica – sul proprio profilo Instagram – dallo stesso Gerard Yepes Laut, che con la scritta “Una nuova stagione con la stessa voglia, impegno ed aspirazione”, in pratica conferma il rinnovo del contratto, diversamente dagli ex compagni Siatounis (che ha optato per le offerte del Monza), Obert (Cagliari) e Zovko, secondo portiere della Primavera “scippato” dallo Spezia (due anni fa era toccato a Titas Krapikas).

Stiamo parlando di quattro giocatori pescati giovanissimi all’estero, a testimonianza di una tendenza ormai generalizzata da parte di tutti i team italiani, che trova conferma anche nella voce, in circolo, che dà Sampdoria e Bologna in concorrenza per accaparrarsi l’ingaggio dLuiz Henrique André Rosa da Silva centravanti/esterno d’attacco della Fluminense, un 2001 nato a Petrópolis, una cittadina dello stato di Rio de Janeiro, vicina alle foreste della Serra dos Orgaos, di piede mancino, ma che preferisce giocare a destra e che ha già esordito nel Torneo Carioca, nel ‘Brasileirão’ ed in ‘Copa Libertadores’. Piace anche al Bologna di Walter Sabatini, mago del mercato brasiliano.

Mentre si discute del difficile avvio  (e finale) di campionato che il sorteggio ha riservato alla Sampdoria, appaiono in rete le prime foto dei blucerchiati, arrivati a Ponte di Legno e sembra già sfumato invece il sogno estivo di un ritorno a Bogliasco del figliol prodigo Dennis Praet (che tanti rimpianti ha lasciato in Gradinata Sud), mentre Sam Lammers – stando alle voci – continua ad oscillare fra le due sponde del Bisagno, zavorrato dal fatto che l’Atalanta non vuol sentire parlare di formula di trasferimento che non sia limitata al prestito secco.

Nel capitolo cessioni, di certo terrà banco, per tutta l’estate, il tormentone Damsgaard, portato agli onori della cronaca da un Europeo sopra le righe, ma intanto – nelle more che arrivi Faggiano – Carlo Osti dovrà iniziare a pensare allo sfoltimento della rosa, partendo dai giocatori rientranti dai prestiti, a cominciare da Julian Chabot, che dopo una stagione interlocutoria allo Spezia, sembra sia entrato nel mirino dell’Udinese, a quanto pare in tandem con Gianluca Caprari, che reduce dal Sannio potrebbe trasferirsi in Friuli, alla ricerca di un definitivo riscatto, che tuttavia potrebbe trovare anche in granata, visto l’interessamento pure del Torino.

E’ stato nel frattempo ufficializzato l’ingaggio di Vasco Regini da parte della Reggina.