Quantcast
Lo sport ligure in pagine

Regione Liguria, presso la Sala Trasparenza è stato presentato l’annuario Ligure dello Sport 2021

Giovedì 15 luglio la carta d'identità dello sport regionale è stata aggiornata in vista delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi

Annuario Ligure dello Sport
foto d'archivio

Genova. Giovedì 15 luglio, presso la Sala Trasparenza della regione, è stato presentato tutto lo Sport della Liguria in 400 pagine. L’Annuario Ligure dello Sport, realizzato con il patrocinio di Regione Liguria sotto l’egida di Coni, CIP e Ussi, arriva nel 2021 al termine di un lungo periodo di rinnovo delle cariche nazionali, regionali e provinciali di tutto il mondo sportivo: 44 Federazioni, 19 Discipline Associate, 15 Enti di Promozione e 19 Associazioni Benemerite.

È la carta di identità del movimento sportivo ligure che resiste ai devastanti effetti del Covid-19, a oltre 15 mesi tra lockdown e forti limitazioni alla pratica sportiva, soprattutto di base. L’Annuario Ligure dello Sport 2021, realizzato dai giornalisti Michele Corti e Marco Callai nell’ambito della 22° edizione del progetto Stelle nello Sport, censisce Istituzioni, Sport e Media. Nel capitolo istituzionale sono riepilogati Sindaci e Assessorati allo sport dei 235 comuni della Liguria. Poi, disciplina per disciplina, tutti i riferimenti di comitati e delegazioni regionali e provinciali insieme alle oltre duemila società sportive.

Questa quattordicesima edizione esce appunto alla vigilia di Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo. In copertina, molti dei protagonisti liguri in Giappone (qui il nostro pezzo dedicato): Alice e Asia d’Amato (ginnastica), Viviana Bottaro (karate), Chiara Rebagliati (tiro con l’arco), Davide Re  e Luminosa Bogliolo (atletica leggera), Martina Carraro, Francesco Bocciardo e Alberto Razzetti (nuoto), Gian Filippo Mirabile (canottaggio), Lorenzo Musetti (tennis), il Settebello campione del mondo e le sincronette vicecampionesse mondiali. A loro si sono aggiunti in extremis Matteo Orsi (tennis tavolo), Francesca Salvadé (sport equestri).

Spazio e attenzione sono dedicati anche ai progetti Stelle nello Sport e Sport Ability, così come ai grandi eventi: The Ocean Race 2021-2022 e Genova Capitale Europea dello Sport 2024. L’Annuario può essere ordinato alla mail annuario@liguriasport.com oppure acquistato direttamente presso lo show room di All Sport Genova (Via Scribanti 27 rosso) al costo di 15 euro. Parte del ricavato sarà devoluto alla Gigi Ghirotti Onlus, a cui sono dedicati tutti gli eventi di Stelle nello Sport.

“Un volume che come sempre ci racconta i nostri campioni più conosciuti e allo stesso tempo ci porta alla scoperta delle tante società che lavorano ogni giorno favorendo la crescita dei tanti atleti che sono alla base del successo passato, presente e futuro dello sport ligure”, scrive nel suo intervento in apertura il governatore Giovanni Toti

“Sfogliando le pagine dell’Annuario Ligure dello Sport – sottolinea l’assessore regionale allo sport Simona Ferro  ci rendiamo conto che non possiamo più consentire che lo sport scompaia dalle nostre vite. Lo sport è percorso di crescita quando si è giovani e percorso salutare quando non si è più tanto giovani: lo sport è vita. La nostra”. Del binomio sport-sociale parla Ilaria Cavo, assessore regionale alle politiche sociali: “Quest’opera arriva in un anno, il 2021, che deve rappresentare la ripartenza dopo la pandemia. E mai come in questo momento è importante coniugare lo sport come fattore di inclusione sociale. Il mio Assessorato, prima come sport adesso come sociale e sempre con formazione e istruzione, ha portato avanti nella Regione questo connubio con diversi progetti grazie anche alle risorse del Fondo Sociale Europeo”. 

Il Sindaco Marco Bucci parla di “Modello Genova”: “Lavorare nel presente per cambiare in meglio il futuro è lo slogan che guiderà il nostro lavoro per lo sport nei prossimi anni. Lo stesso motto che ispira le decine di migliaia di persone che, a Genova e in Liguria, gravitano attorno al mondo dello sport e che ci tengo a ringraziare una ad una. È importante ricordarle tutte, come fa con la consueta attenzione e passione l’Annuario Ligure dello Sport: un prezioso e completo strumento di analisi dello sport in Liguria, frutto del paziente e certosino lavoro della redazione di LiguriaSport.com, che ringrazio a nome della Città e di tutti i cittadini genovesi”. 

Stefano Anzalone, consigliere con delega allo sport, aggiunge: “Ancora una volta fare squadra si è rivelata la formula vincente. I presidenti, gli associati hanno tenuto duro e hanno continuato, anche virtualmente,  a sentirsi e far sentire  che erano qualcosa di più di un’assemblea di soci e di iscritti, ma erano sportivi che attraverso il valore dello sport, potevano  resistere anche a questa pandemiaCi attendono sfide future, molto impegnative, che comprenderanno non solo il recuperare ciò che si è perso, ma dovremo doppiare quei traguardi che ci eravamo prefissati prima di questo drammatico periodo”. Uno sguardo a “Genova 2024” lo lancia il consigliere comunale Vittorio Ottonello: “Il grande tema di Genova capitale europea dello sport rappresenta un’opportunità e una sfida nel raccontare all’Europa una Genova protagonista di importanti realizzazioni in numerosi campi, tali da farsi definire “modello Genova” nel mondoPer Genova un’ottima occasione per rilanciare la cultura sportiva, la promozione dell’attività motoria scolastica, dello sport sociale, degli eventi agonistici a livello nazionale e internazionale”. 

Un’opera fondamentale, l’Annuario Ligure dello Sport 2021, lungo la strada della totale ripartenza dello Sport, per ribadire i valori e l’importanza di un movimento che in Liguria conta quasi 165.000 atleti, 19.000 dirigenti, 9.500 tecnici e 4.500 ufficiali di gara.Un punto di riferimento per tutti gli operatori sportivi e quest’anno è ancora più significativo perché “fotografa” la situazione dello Sport Ligure dopo la pandemia“, spiega Antonio Micillo, presidente del Coni Liguria. “Non possiamo non sottolineare come il movimento sportivo, soprattutto per gli sport indoor, abbia sofferto. Per alcuni è stato uno stop lungo un anno e non è semplice tenere uno standard qualitativo e quantitativo. Certamente qualche società ha dovuto alzare bandiera bianca ma sono certo che tutto il movimento ripartirà e lo farà con maggior consapevolezza e con più consolidate capacità. Grazie al lavoro complesso e di ampio respiro svolto da Michele Corti e Marco Callai, sorretti dalla loro passione unita ad una grande professionalità e competenza, abbiamo comunque testimonianza di un Mondo Sportivo Ligure ancora vincente”. 

Sul tema dello sport quale fondamentale strumento di integrazione si sofferma Gaetano Cuozzo, presidente del CIP Liguria: “La pratica sportiva delle persone disabili è fondamentale. Lo sport in questi casi deve poter contare non solo in un superamento dei pregiudizi, ma anche in risorse adeguate, tecnici preparati, ausili, abbattimento di barriere, e soprattutto in una diffusa cultura di integrazione. In Liguria esistono ancora troppi impianti sportivi inaccessibili per i disabili e questo limita lo sviluppo che il nostro movimento potrebbe avere”.

L’annuario è stato presentato nella Sala Trasparenza di Regione Liguria alla presenza di Simona Ferro (Ass. Sport Regione Liguria), Stefano Anzalone e Vittorio Ottonello (Consiglieri delegati allo Spot del Comune di Genova), Franco Melis (Coni Liguria). Ospiti d’onore i protagonisti della Colombo Volley Genova, freschi Campioni d’Italia Under 19 a cui è stato consegnato uno speciale “Oscar” di Stelle nello Sport. Per l’occasione è anche stato presentato il 32° Meeting Arcobaleno di Atletica Leggera che si svolgerà come di consueto allo Stadio Olmo-Ferro di Celle Ligure. Questo è stato introdotto dal sindaco di Celle Ligure Caterina Mordeglia, dall’assessore comunale allo Sport e Turismo Stefania Sebberu, dal direttore organizzativo Giorgio Ferrando e dal presidente del Centro Atletica Celle Ligure Marco Calcagno.

Come da tradizione gli autori hanno poi incontrato dirigenti sportivi e tecnici sul territorio in alcuni Open Day. Giovedì 15 luglio (ore 16-19) presso lo show room di All Sport Genova, venerdì 16 luglio (ore 12-14) a Savona, presso la sede del Coni e lunedì 19 luglio (ore 12-14) a Rapallo, presso il Circolo Golf e Tennis Rapallo.