Quantcast
Epilogo

Pd, a Genova inizia l’era D’Angelo: “La partita delle comunali è ancora aperta”

Ieri la nomina del nuovo segretario provinciale. Federico Romeo sarà il presidente dell'assemblea. Non passa la proposta Canessa

Generico luglio 2021

Genova. Le prime parole del nuovo segretario provinciale genovese del Partito Democratico sono proiettate alla prossima primavera, quella della sfida elettorale per il Comune di Genova. Simone D’Angelo, nominato ieri alla sala Cap di via Albertazzi, è convinto che “se il Pd fa il Pd la partita è aperta”.

Secondo il nuovo responsabile del partito del capoluogo ligure, che ha sconfitto Federico Romeo con il sostegno degli zingarettiani e degli orlandiani e di un ventaglio di delegati più ampio del previsto, “esiste una grande fetta di cittadinanza genovese che chiede un’alternativa alla destra di Bucci e il Pd deve essere in grado di offrirla”.

Ma la prima sfida non sarà quella delle comunali. La priorità, ora, è ricucire i rapporti all’interno del Partito Democratico genovese in modo da creare una squadra unita, forte, obbiettivo tutt’altro che semplice da raggiungere e ancor meno con un altro congresso, quello regionale, pronto ad aprirsi.

Anche perché i primi screzi si sono già manifestati. Ieri sera in via Albertazzi i 150 delegati hanno anche deciso anche il ruolo del nuovo presidente dell’assemblea. Inizialmente la mozione Romeo aveva proposto Vittoria Canessa, giovane Dem ma già tra i responsabili della scuola di politiche di Enrico Letta in Liguria.

Tuttavia la sua figura è stata considerata divisiva – troppo vicina al consigliere regionale Armando Sanna, di cui è l’ufficio stampa e per cui lavora in segreteria in via Fieschi – e alla fine lo stesso Federico Romeo ha accettato di svolgere lui il ruolo di presidente.

“Ringrazio Federico Romeo e tutto il gruppo per avermi proposta e sostenuta ma rimane l’amarezza per una votazione che il neo segretario D’Angelo ha voluto fatta con due metodi diversi per uomini e donne, un po’ come i posti separati per persone di etnie differenti. Il mio impegno proseguirà anche dentro il Pd, il mio partito, laddove non ci sono barriere o giochetti ma si può affrontare il merito delle questioni come le Agorà democratiche lanciate da Letta”, la dichiarazione di Vittoria Canessa all’indomani della votazione avvenuta, in effetti con modalità non omologhe (a scrutinio chiuso per l’esponente lettiana, affossata con 70 astenuti e 60 favorevoli, e ad acclamazione per Romeo).

Acqua già passata? Lo si vedrà. Ora il partito genovese deve raccogliere le forze. D’Angelo preparerà la composizione della “sua” squadra. Intanto a breve il trasferimento ufficiale della nuova sede Pd. Non più via Maragliano, ma via XX Settembre.

leggi anche
Generico maggio 2021
Giochi fatti
Congresso Pd, vince Simone D’Angelo: sarà lui il nuovo segretario provinciale di Genova
romeo d'angelo
Sfida
Segreteria Pd, testa a testa all’ultimo voto: Romeo sorpassa ma D’Angelo recupera
Generico maggio 2021
Il manifesto
Verso il congresso Pd, Simone D’Angelo e il partito open source: “Dobbiamo essere un’alternativa al centrodestra”