Quantcast
Opposizione

Parco Nazionale di Portofino, Garibaldi (Pd): “Finalmente c’è una perimetrazione, surreale la protesta della Regione”

Dopo le dichiarazioni di Cingolani sul Parco di Portofino e le repliche del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti

Luca Garibaldi

Genova. “Finalmente c’è il Parco Nazionale di Portofino, ed è una grande notizia per la Liguria. Certo, c’è voluta una sentenza del TAR e l’azione del Ministero dell’Ambiente per superare i tre anni di ostruzionismo della Regione sul Parco di Portofino e avere una perimetrazione provvisoria. Mi sembra quindi surreale la protesta di chi – come la Regione – da anni non ha fatto quel lavoro di ricognizione e proposta dei confini del nuovo Parco Nazionale, un obbligo di legge, disatteso da troppo tempo. Queste le ragioni per cui si è arrivati a questa decisione, sicuramente un unicum, ma la Regione ha una precisa responsabilità nella propria inazione”.

Questo è il commento del capogruppo del Partito Democratico Articolo Uno in Regione Luca Garibaldi dopo le dichiarazioni di Cingolani sul Parco di Portofino e le repliche del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

“La proposta di perimetrazione provvisoria – osserva Garibaldi – è perfezionabile e migliorabile – si pensi al coinvolgimento anche delle realtà del Golfo Paradiso interessate da tempo – ma si tratta di una buona base di partenza. Ora, bisogna recuperare il dibattito e la discussione pubblica che da anni manca e definire assieme la strada per un parco capace di valorizzare il territorio e di creare sviluppo e sostenibilità”.