Quantcast
Iniziativa

Nel Tigullio vaccino in camper senza prenotazione per i minorenni, prima tappa a Moneglia

L'ambulatorio mobile viaggerà fino a Portofino (14 agosto), basta presentarsi dalle 16 alle 20 con un genitore

ambulatorio mobile vaccini asl 4

Moneglia. Vaccino in camper per i minorenni con almeno 12 anni che potranno ricevere la prima dose senza prenotazione approfittando magari di una vacanza al mare. Succede nel Tigullio grazie all’iniziativa di Asl 4 con Gulliver 4 Teens, l’ambulatorio mobile che nei prossimi giorni viaggerà da Moneglia a Portofino.

Per vaccinarsi basta presentarsi dalle 16 alle 20 senza prenotazione in uno dei punti previsti, la seconda dose verrà somministrata nello stesso punto dopo tre settimane

Ecco le tappe:
29 luglio Moneglia
30 luglio Riva Trigoso
31 luglio Chiavari
5 agosto Lavagna
6 agosto Sestri Levante
7 agosto Zoagli
12 agosto Rapallo
13 agosto Santa Margherita Ligure
14 agosto Portofino

Intanto crescono le prenotazioni in Liguria per la fascia d’età 12-17 anni. Fino ad oggi sono 24.374 i ragazzi che hanno aderito alla campagna vaccinale di Regione, anche grazie al canale dedicato partito lunedì e che in 4 giorni ha già fatto registrare 4.908 prenotazioni.

“Portare la vaccinazione anti covid nei luoghi più frequentati dai ragazzi e dalle loro famiglie durante l’estate – afferma il presidente della Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti – risponde esattamente alla richiesta che ho fatto ai direttori generali di individuare per il mese di agosto anche postazioni facilmente raggiungibili, nei luoghi di maggior transito turistico e di passeggio. In questo modo i nostri medici specialisti sono facilmente a disposizione dei giovani e dei loro genitori, per rispondere alle loro domande e spiegare loro l’importanza del vaccino anche per gli under18, che oggi, dopo un anno e mezzo di restrizioni dovute alla pandemia, hanno una vita sociale più intensa e sono purtroppo meno coperti dalla vaccinazione. Il messaggio da trasmettere forte e chiaro – prosegue Toti – è che la loro libertà, la possibilità di tornare a scuola a settembre incontrando i loro compagni e di riprendere una vita normale passano assolutamente attraverso i vaccini. Dobbiamo fidarci della scienza ed evitare che il virus, contagiando un giovane non vaccinato, possa generare nuove e pericolose varianti. Per questo – conclude – stiamo organizzando le open night su tutto il territorio e anche l’iniziativa della Asl4 va esattamente in questa direzione”.

“L’iniziativa permette di proseguire secondo gli indirizzi regionali la compagna vaccinale avviata alcuni mesi or sono per gli adolescenti con la possibilità di prenotare nei tre hub permanenti di Rapallo, Chiavari e Sestri levante, con cui è stato raggiunto il 20 % di prime dosi somministrate ai 6700 ragazzi tra 12 e 18 anni residenti nella nostra Asl – commenta il direttore generale Paolo Petralia – , e si prefigge di raggiungere in maniera capillare gli oltre 5000 che mancano prima dell’inizio della scuola”.

Gli adolescenti saranno coinvolti anche nel co-promuovere la vaccinazione tra pari, invitandoli a postare ciascuno sul proprio canale Instagram un selfie sulla vaccinazione e taggando il canale Asl 4, costruendo così la storia degli “Istavaccinati” del Tigullio.

Si ricorda che per i minori è necessario il consenso espresso dai genitori e che uno dei due sia presente il giorno della vaccinazione

Più informazioni