Quantcast
Idea

Multedo e l’autoparco in area Fondega, Maresca: “Solo un’ipotesi, ma serve alla città”

Netta la contrarietà dell'opposizione che promette battaglia: "Il ponente non resterà a guardare"

fondega sud pegli multedo

Genova. Creare uno spazio attrezzato per la sosta dei tir diretti o provenienti dai terminal per alleggerire la viabilità dell’area portuale cittadina. Questa la ‘mission’ del Comune di Genova, che in queste settimane sarebbe al lavoro per trovare una soluzione all’annoso problema della convivenza tra messi pesanti e tessuto urbano.

Sul tavolo al momento ci sarebbero due ipotesi, una di lungo periodo, quella delle aree Ex Ilva a Cornigliano, e una a breve periodo in funzione di soluzione tampone per gestire l’immmediato, ovvero l’area Fondega Sud (Ex Eni) a Multedo. Due soluzioni entrambi ‘difficili’: se per la prima il “puzzle”, come era stato definito dal sindaco Marco Bucci, è complicato da diverse questioni che si sono intrecciate, tra cui l’accordo di programma sulla riqualificazione dell’area della acciaieria, la bonifica, le dispute tra terminalisti e anche i cantieri della Gronda, sulla seconda il ponente è già sulle barricate.

La soluzione, infatti, è stata accolta come una servitù, scatenando le proteste dell’opposizione in consiglio comunale che, durante la seduta in aula odierna, hanno presentato due interrogazioni a risposta rapida per chiedere chiarimenti sulle intenzioni della giunta.

E dalla giunta non sono arrivate né smentite né conferme: “Quella di Fondega sud è un’ipotesi per l’autoparco dei Tir diretto al porto, ma non c’è ancora una decisione – ha risposto l’assessore allo sviluppo portuale Francesco Maresca – l’autoparco è una priorità di questa amministrazione perché vogliamo liberare la città dal traffico dei tir che provoca moltissimi disagi, questa è una delle ipotesi in campo ma non abbiamo ancora deciso”.

Netta la contrarietà dell’opposizione: “Sono basito – ha affermato il consigliere di Italia Viva Mauro Avvenente – se questo è quello che avete in mente per il ponente noi non staremo di certo a guardare“. Dose rincarata da Cristina Lodi: “In campagna elettorale ai cittadini di Multedo avevate promesso di togliere i depositi costieri, e oggi, mentre i depositi costieri sono ancora lì, presentate un’altra servitù”.

leggi anche
imbarchi
Rischio caos
Viabilità, 270 stalli tir in porto per evitare il collasso. Ma resta aperta l’emergenza traghetti
Coda san benigno
Opposizione
Caos viabilità, Lodi: “Situazione insostenibile. No all’autoparco sulle alture di Pegli”
Generica
E ora?
Cornigliano, bonificata l’area dietro villa Bombrini: tutto pronto per l’autoparco (ma anche no)
erzelli aerea
Soluzione
Agli Erzelli un autoparco provvisorio per 60 camion nell’area destinata al nuovo ospedale