Quantcast
I dati

Lavoro, in Liguria contratti a tempo indeterminato più che dimezzati in due anni

Boom dei contratti a termine. Veirana (Cgil) "E con lo sblocco dei licenziamenti i lavoratori ancora più "deboli"

Generica

Genova. I dati del ministero del Lavoro (resi noti con il rapporto Banca d’Italia e rielaborati da Marco De Silva dell’Ufficio economico della Cgil) registrano un saldo positivo di 25.792 nuovi contratti di lavoro in Liguria da gennaio a giugno 2021.

Tra questi 22.836, almeno 8 su dieci, sono a tempo determinato con una crescita del + 428% rispetto al 2020 e con 6 mila contratti in più anche rispetto al 2019.

“Ma non c’è da gioire – spiega Fulvia Veirana, segretaria generale Cgil Liguria – Il raffronto con il 2019 ci dice che i contratti stabili, a tempo indeterminato, erano 3.589, oggi sono 1.542. Meno della metà. Con lo sblocco dei licenziamenti i lavoratori sono ancora più “deboli”.

E al lavoro stabile si sostituisce quello precario. “Il lavoro deve essere rapidamente messo al centro dell’agenda politica a livello nazionale, ma anche in Liguria”, conclude la sindacalista.

Più informazioni