Quantcast
Startupblink

Innovazione, Genova guadagna 202 posizioni nella classifica mondiale delle città a portata di startup

Benveduti: "Dato che testimonia il privilegio di fare impresa in Liguria"

benveduti

Genova. La Liguria e Genova luoghi sempre più ideali per fare impresa. È quanto emerso dallo “Startup Ecosystem Report 2021”, documento diffuso da StartupBlink, centro di ricerca sulle startup fondato a Zurigo nel 2014. Il capoluogo ligure, stando al rapporto pubblicato, si colloca al 511° posto nella classifica mondiale, mostrando uno slancio positivo che le consente di guadagnare ben 202 posizioni su scala globale rispetto al 2020, con una crescita di 46 piazzamenti sul fronte europeo e 8 su quello nazionale, chiusi rispettivamente al 146° e all’11° gradino della graduatoria.

“La nascita e il consolidamento di nuove attività innovative è uno degli obiettivi che nonostante la pandemia vogliamo perseguire – racconta l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Liguria Andrea Benveduti – Questo dato prestigioso, in netta controtendenza con i dati italiani che testimoniano la difficoltà del nostro Paese a reggere il passo con i competitor internazionali, non ci sorprende e dimostra, ancora una volta, come la nostra regione sia terra d’avanguardia e luogo di privilegio per poter fare impresa ad alti livelli. Come Regione Liguria abbiamo contribuito attivamente a questo trend di crescita, sostenendo la mancanza di liquidità innescata dall’emergenza pandemica, accompagnando le start-up nella crescita attraverso la Rete degli incubatori Filse, con iniziative come SmartCup – la business plan competition regionale – e affiancandone lo sviluppo grazie al fondo di capitalizzazione da 1,5 milioni di euro di Ligurcapital”.

Tra le undici imprese liguri menzionate figurano: Buddyfit, Donapp, SurgiQ, Reac4life, D-Heart, Allwin Technologies, Circle Garage, Kellify, Holiday World, Noodls e Keybee.

Più informazioni