Il Pianacci del Cep diventa un laboratorio a cielo aperto di arte urbana - Genova 24
Diverse iniziative

Il Pianacci del Cep diventa un laboratorio a cielo aperto di arte urbana

Corsi di aerografo e writing per i ragazzi del quartiere e il “cantiere” di un grande murales sugli spogliatoi esterni

murales pianacci

Genova. Grazie a una serie di percorsi in atto a luglio il Pianacci del Cep raccoglie diverse iniziative di arte urbana con ospiti di assoluto livello.

E’, infatti, partito il laboratorio/corso di aerografo tenuto da Giuliano Rapetti – “JR”, genovese noto a livello internazionale per i suoi lavori di bodypainting, illustrazioni su caschi, moto e sull’uso completo dell’aerografo.

Si tiene, sempre a luglio, la prima parte del laboratorio/corso di writing. Utilizzando un muro lungo 28 metri come lavagna 12 ragazzini/e stanno seguendo le lezioni di Andrea Castagnino – “Web3”, writer genovese esperto sia di aerografia che di writing con una notorietà nazionale.

Il corso finirà con alcuni incontri a settembre tenuti da Fabio Girola – “Weik”, milanese, writer con un ambito di lavoro anche nell’arte contemporanea con circuiti di apprezzamento internazionale.

Mentre si svolgono i corsi, Grazia Buongiorno – “Drina” e Giulio Centanaro – “GiuloGol”, artisti urbani notissimi in città e nel ponente, che realizzano murales con un tono tenero e potente calibrando i soggetti di volta in volta negli spazi che utilizzano, stanno realizzando un murales di oltre 20 metri sugli spogliatoi esterni del Pianacci.

I ragazzi che partecipano ai corsi provengono da Pra’, Voltri ma anche dai Licei artistici genovesi. Il progetto dei corsi/laboratori fa parte di una progettazione più ampia con capofila il consorzio Pianacci, Agorà e Arciragazzi ai fondi del bando Andiamo Oltre di Fondazione Carige e Fondazione Compagnia di San Paolo, alla ADS Voltrese Vultur, e agli altri partner di rete Istituto Comprensivo Pra’, Liceo Scientifico e Economico Sociale Lanfranconi, Municipio VII Genova Ponente, Scuola Internazionale di Comics di Genova. E’ intervenuto anche il Civ di Prà.

Drina e GiulioGol realizzano, invece, il murales a titolo personale e volontario per affetto verso il quartiere e il Pianacci.

Più informazioni