Quantcast
Polemica

Green pass obbligatorio per bar e bus, Fratelli d’Italia sulle barricate: in Consiglio comunale la mozione per dire no al ‘modello Macron’

Alberto Campanella porterà la questione in Sala Rossa

Generica

Genova. Sbarcherà in Consiglio comunale la battaglia politica innescata dalle dichiarazioni del governo di considerare il modello francese per dare una spinta alla campagna vaccinale oggi in rallentamento.

“L’idea di utilizzare il green pass per poter partecipare alla vita sociale è raggelante, è l’ultimo passo verso la realizzazione di una società orwelliana. Una follia anticostituzionale che Fratelli d’Italia respinge con forza. Per noi la libertà individuale è sacra e inviolabile”. Questo il commento Giorgia Meloni, leader nazionale di Fratelli d’Italia, sull’obbligatorietà del green pass per usufruire dei locali pubblici, che, seppur all’opposizione ha di fatto spaccato le maggioranze del centro destra in molti enti locali, tra cui quelle che sostengono la giunta Bucci in comune e la giunta Toti, in regione.

Per questo motivo Alberto Campanella, capogruppo al Consiglio comunale di Genova per FdI, ha presentato una interpellanza al fine di chiedere “un intervento nei confronti del Governo centrale per un’azione volta alla riconsiderazione di quanto si intenda prevedere per la normativa sull’utilizzo del Green pass per accedere nei pubblici servizi essenziali quali bar, ristoranti e pubblico trasporto in quanto la scelta vaccinale non dovrebbe diventare un obbligo”.