Quantcast

La Fotonotizia di Genova24

Bello!

Gli uccelli di L7matrix sulla parete di un edificio a Certosa: continua la “Pintada”

Il progetto Pintada by Urban Attack sarà completato con la realizzazione di un'opera di Francisco Bosoletti, artista argentino di fama mondiale

murales, pintada, L7Matrix

Genova. Dopo i Dourone e lo spagnolo Okuda San Miguel, è ora l’artista brasiliano L7matrix a offrire il proprio contributo a Pintada by Urban Attack, il progetto realizzato dalla società di comunicazione Twenty Twenty per il Comune di Genova e i Club Rotary Genovesi con la curatela e direzione artistica di Giulia Lavinia Lupo, per la riqualificazione del quartiere di Certosa.

Consegnata oggi l’opera, realizzata su un edificio di  Via Garello 1, nel quartiere di Certosa. Da qualche giorno L7Matrix è al lavoro per dare vita a uccelli dalle forme geometriche animate da movimenti frenetici, colori vivaci e fluidi di vernice, in un emozionante mix di caos e bellezza.  Luis Gustavo Martins, nome d’arte di L7 Matrix, anche noto come L7M, è nato a San Paolo del Brasile nel 1986. Ha girato il mondo realizzando murales in 43 paesi, e le sue tele si trovano in vendita nelle gallerie di in tutto il mondo, specialmente in Europa, dove vive da 7 anni.  I soggetti preferiti di L7Matrix sono gli uccelli e le meduse, una tematica sviluppata da quando l’artista ha compreso che la sua opera dovesse essere disponibile per tutti, ovunque nel mondo. Così, oggi, i suoi lavori, realizzati combinando elementi geometrici e puzzle di colori molto stilizzati, aerosol e pennellate, possono essere ammirati da Berlino a Brooklyn, da Los Angeles a Tallin, da Parigi a Genova.

Il progetto Pintada by Urban Attack sarà completato con la realizzazione di un’opera di Francisco Bosoletti, artista argentino di fama mondiale, per la quale è in corso di individuazione la location più adatta, sempre nel quartiere di Certosa.  I quattro murales contribuiranno a riqualificare artisticamente il quartiere, dove è già stato realizzato, inoltre, un palco di 6 mt per le attività ricreative nella Radura della Memoria e saranno acquistate, sempre per beneficienza, alcune workstation per la Casa di Quartiere.

Tutto questo, grazie al sostegno del Diamond Donor, Gruppo Grendi; dei Gold Donor, Banchero Costa Network, Ett, Gruppo ReLIfe; dei Silver Donor, Biscottificio Grondona, Gecar Citroen; e al contributo degli sponsor tecnici Tassani Colori, Loxam Piattaforme Aeree, e Albergo Gelsomino.