Ecco Costa Firenze, la nave "ambasciatrice dello stile italiano" inaugurata oggi a Savona - Genova 24
Gioiello

Ecco Costa Firenze, la nave “ambasciatrice dello stile italiano” inaugurata oggi a Savona

Presente alla cerimonia, tra gli altri, il sindaco di Firenze (città a cui è ispirata la nave): la prima crociera partirà domenica

Savona. È stata inaugurata questa mattina a Savona Costa Firenze, la nuova nave da crociera che si ispira allo stile italiano. La prima crociera partirà domenica e farà tappa in alcune città italiane, Civitavecchia, Napoli, Catania e Palermo, per tornare l’11 luglio nella città della Torretta.

Ma oggi (2 luglio), è il grande giorno: una data posticipata di quasi 5 mesi rispetto ai programmi iniziali. Dopo la consegna, infatti, la prima crociera era prevista per il 28 febbraio, ma la pandemia ha costretto Costa Crociere a rinviare il tutto. Così dopo Costa Smeralda, che ha dato il via alla stagione crocierista 2021 della compagnia genovese appartenente al gruppo Carnival, sarà il turno dell’ultima arrivata in flotta.

Presenti alla cerimonia, allestita al Palacrociere, il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio, il sindaco di Firenze Dario Nardella, il direttore generale di Costa Crociere Mario Zanetti, il commissario generale per l’Italia a Expo 2020 Dubai Paolo Glisenti, il presidente della Commissione Turismo di Anci Luca Pastorino, il Director Regional Department for Europe UNWTO Alessandro Priante.

Una nave ambasciatrice dello stile italiano che si ispira al Rinascimento fiorentino: alla sua arte, al suo gusto e alla sua raffinatezza. Con una stazza di 135.500 tonnellate lorde e una capacità di oltre 5.200 ospiti, Costa Firenze si rivolge soprattutto alle famiglie con un’offerta di intrattenimento e servizi dedicata.

Una crociera che si distingue anche per la sua sostenibilità, le eccellenti performance ambientali di Costa Firenze, infatti, sono state riconosciute dal Rina (ente di certificazione internazionale) con la Green Star 3, notazione volontaria che comprende tutti i principali aspetti legati all’impatto ambientale di una nave, per ognuno dei quali prevede requisiti massimi di tutela e prevenzione (rifiuti, acque grigie, acque nere, olio dai macchinari, CO2, ozono, gas serra, particolato, ossidi di zolfo, azoto, acqua di zavorra).

Costa Firenze navigherà nel Mediterraneo fino alla fine di novembre 2021, per poi spostarsi in inverno a Dubai, dove proporrà crociere negli Emirati Arabi, Oman e Qatar, che permetteranno di visitare anche “Expo 2020 Dubai”. Da aprile 2022 tornerà a offrire crociere di una settimana in Italia, Francia e Spagna.

“Costa Firenze, – hanno fatto sapere dalla compagnia, – è l’ultima arrivata di Costa e siamo orgogliosi e guardiamo all’orizzonte con fiducia per la ripartenza dell’Italia e la felicità degli ospiti che viaggeranno con noi. Un ringraziamento lo rivolgiamo all’autorità sanitaria marittima, che ci sta fornendo un aiuto fondamentale per ripartire con le crociere”.

COSTA FIRENZE – LA NAVE ISPIRATA AL RINASCIMENTO FIORENTINO

Progettata e costruita da Fincantieri nei cantieri di MargheraCosta Firenze trae ispirazione dal Rinascimento fiorentino nel suo massimo splendore e racchiude in ogni suo particolare il gusto per il bello, che trova nella città di Firenze la sua esaltazione. Il design degli interni riflette l’armonia di una passeggiata in una strada o in una piazza di Firenze, a cominciare dalla scelta dei colori, delle geometrie e delle forme del design degli interni. Simbolico, ad esempio, è il fascinoso atrio della nave “Piazza della Signoria”, che rende omaggio all’omonima piazza fiorentina. 

Anche parte dell’offerta di bordo è caratterizzata seguendo questa ispirazione, come nel caso della Fiorentina Steak House, che propone alcune tra le migliori carni toscane, e della Frescobaldi wine experiencein cui vivere la Cultivating Toscana Diversity, anima dei vini della Marchesi Frescobaldi.

L’inaugurazione di Costa Firenze a Savona

LA COLLABORAZIONE TRA COSTA E IL COMUNE DI FIRENZE

Per suggellare il legame con la città, a bordo di Costa Firenze, il Direttore Generale di Costa Crociere, Mario Zanetti, e il Sindaco di Firenze, Dario Nardella, hanno annunciato una collaborazione per la promozione turistica della città, il cui primo atto sarà il contributo da parte di Costa al restauro delle targhe dantesche, nell’anniversario dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Sono in tutto 33 targhe in pietra, collocate in altrettanti punti della città, frutto di un progetto di ricerca storica che risale ai primi del ‘900.

Ogni targa riporta una citazione tratta da una delle tre cantiche della Divina Commedia – 9 dall’Inferno, 5 dal Purgatorio e 19 dal Paradiso – in cui si fa riferimento a luoghi, fatti realmente avvenuti e illustri cittadini dell’epoca. Seguendo le targhe, che tracciano un vero e proprio percorso poetico, cittadini e turisti hanno modo di rivivere luoghi ed eventi storici dei quali il sommo poeta fu spesso protagonista.

IL MANIFESTO “PER UN TURISMO DI VALORE, SOSTENIBILE E INCLUSIVO”

L’anteprima di Costa Firenze è stata inoltre l’occasione per Costa per presentare il proprio Manifesto per un turismo di valore, sostenibile e inclusivo: un decalogo che riassume l’impegno di Costa Crociere per crescere insieme ai territori visitati dalle sue navi, considerando le destinazioni non come un insieme di attrazioni turistiche, ma come comunità con le quali costruire insieme un modello di turismo che generi maggiore valore economico e sociale, guardando ad un nuovo “rinascimento” in chiave sostenibile del settore turistico.

Con la presentazione del manifesto Costa avvierà un processo di condivisione con le istituzioni, associazioni e stakeholder delle città, regioni e paesi in cui la compagnia è presente, per sviluppare un dialogo e una collaborazione che seguano i principi del Manifesto, a partire proprio dall’itinerario di Costa Firenze.

GLI ITINERARI DI COSTA FIRENZE

Le prime crociere di Costa Firenze, a cominciare da quella inaugurale del 4 luglio, permetteranno di visitare in una settimana di vacanza 6 diverse destinazioni italiane: Savona, Civitavecchia/Roma, Napoli, Catania, Palermo e Cagliari, che potranno essere scoperte in maniera approfondita con escursioni dedicate, grazie alle soste in porto di oltre dieci ore.

Da fine luglio a fine agosto, l’itinerario permetterà agli ospiti di riscoprire anche Malta, con una tappa a La Valletta, e dal 12 settembre anche Francia (Marsiglia) e Spagna (Barcellona e Ibiza), con partenze sempre dall’Italia.

L’inaugurazione di Costa Firenze a Savona

Nel corso dell’inverno 2021/22 Costa Firenze si posizionerà invece a Dubai per visitare Emirati Arabi Uniti, Qatar e Oman. L’itinerario, di una settimana, comprende Abu Dhabi, Doha, Muscat e una lunga sosta di più giorni a Dubai, con pacchetti specifici per la visita a Expo Dubai 2020. Costa Crociere è infatti Gold Sponsor del Padiglione Italia a Expo Dubai 2020.

DG DI COSTA, ZANETTI: “Concept ispirato a Città iconica, esperienza unica”

Il concept di Costa Firenze si ispira ad una città iconica, che rappresenta nell’immaginario collettivo mondiale l’arte, il gusto e la raffinatezza italiani. Il periodo che ci ha ispirato è il Rinascimento, che più di ogni altro ci contraddistingue e meglio delinea il bello e l’arte, il gusto e il contributo che la città di Firenze ha dato all’Italia e al mondo. Questa nave è un ponte tra mare e terra: noi che lavoriamo col mare lo vediamo come qualcosa che unisce e non separa“, ha dichiarato Mario Zanetti, Direttore Generale di Costa Crociere.

“Abbiamo pensato questa nave per offrire ai nostri ospiti un’esperienza unica, in particolar modo per il target famiglie e coppia. Per Costa è la quarta nave che riparte e questo rappresenta un graduale ma costante rinascimento anche per l’economia delle crociere e del turismo, che equivalgono ad un decimo del prodotto interno lordo italiano. Il debutto di Costa Firenze, così come la ripartenza delle altre tre navi, che sono tornate in crociera nelle scorse settimane, è per noi l’occasione per promuovere un nuovo modello di turismo, in cui crediamo molto in quanto azienda leader del settore”, ha proseguito.

“Come abbiamo reso esplicito nel nostro manifesto, questo modello mira alla collaborazione tra diverse realtà, pubbliche e private, per valorizzare in maniera sostenibile le eccellenze dei territori. La collaborazione con la città di Firenze è la prima concretizzazione di questo approccio: Costa Firenze diventerà una vera e propria piattaforma per promuovere la città di Firenze in tutto il mondo, in particolare in occasione di Expo 2020 Dubai”, ha concluso.

SINDACO DI FIRENZE, NARDELLA: “Autentico gioiello di tecnologia”

“Innanzitutto non può mancare un ringraziamento al sindaco di Savona per l’ospitalità, – ha detto il sindaco di Firenze, Dario Nardella. – E’ un bel giorno perché il battesimo cade in un momento molto complesso che stiamo attraversando tutti e mescola sentimenti diversi e persino opposti: speranza e fiducia, ma anche timori e preoccupazione. Per dissipare questa nebbia, che ci siamo portati per un anno e mezzo, abbiamo bisogno di ottimismo e coraggio. Quando si prendono decisioni importanti, c’è sempre timore di sbagliare, ma non dobbiamo avere paura. La paura riguarda l’impossibilità di rialzarsi, ma questo è l’occasione per rialzarci”. 

“Firenze è un simbolo universale che plasma tutto con la sua bellezza, – ha proseguito. – E oggi, per la prima volta, la storia della nostra città si trova racchiusa in un gioiello di tecnologia come la nuova Costa Firenze. Ogni città è unica, e Firenze lo è davvero. La nave un omaggio alla città, ma anche un’occasione concreta per promuovere Firenze tra tutti coloro che saliranno su questa nave per un’indimenticabile crociera”.

L’inaugurazione di Costa Firenze a Savona

“È una grande operazione di co-marketing tra la storica azienda italiana e la nostra città, – ha aggiunto ancora Nardella, – che arriva nel momento di maggiore impegno per rilancio del turismo europeo e internazionale a Firenze. Ci fa particolarmente piacere che la nave faccia tappa all’Expo di Dubai dove Firenze, ancora una volta, occuperà un ruolo centrale grazie alla realizzazione del gemello del David. Sempre di più questa città riesce a promuovere la propria bellezza con progetti innovativi, originali e di alto respiro”.

Un ultimo riferimento lo faccio a Dante, di cui oggi celebriamo i 700 anni. Nell’inferno di Dante c’è un canto, uno dei più belli, dedicato al viaggio, al grande Ulisse. Il riferimento, che tutti noi amiamo, si riferisce a quando Ulisse, rivolgendosi ai marinai, dice “fatti non foste per vivere come bruti ma per seguire virtute e canoscenza”. Esempio lampante di genio è il frutto del grande lavoro di migliaia di persone impegnate nei cantieri e dell’equipaggio. Faccio un grande in bocca al lupo per Costa Firenze”, ha concluso il primo cittadino fiorentino.

SINDACO DI SAVONA, CAPRIOGLIO: “Città è cresciuta insieme a Costa, un orgoglio”

La città di Savona accoglie con gioia la nuova nave Costa Firenze proprio nell’anno in cui si celebrano i 25 anni di presenza di Costa Crociere nel porto savonese. In questo quarto di secolo siamo cresciuti insieme e nei cinque anni del nostro mandato c’è sempre stata grande collaborazione su progetti di inclusione e sostenibilità ai quali ci siamo dedicati, oltre al grande sostegno alle iniziative culturali”, ha affermato Ilaria Caprioglio, sindaco di Savona.

L’inaugurazione di Costa Firenze a Savona

Siamo felici che la nave Costa Firenze arrivi a Savona proprio nel momento in cui anche la nostra Città celebra i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, con una esposizione nella Pinacoteca civica dedicata ai preziosi volumi danteschi normalmente conservati nel Fondo antico della Biblioteca civica”.

PRESIDENTE ENIT, PALMUCCI: “Sostenibilità è diventata una necessità”

“Per i viaggiatori la sostenibilità è diventata una necessità. È un laboratorio in fermento quello del turismo sostenibile, aperto a interazioni con più attori portatori di competenze. L’interesse per i viaggi guidati dall’esperienza è sempre in aumento e lo dimostra il successo delle rotte che celebriamo ancora oggi. Ben apprezziamo lo sforzo e l’impegno delle compagnie di navigazione di orientare sempre di più la tecnologia ai nuovi valori del mondo del viaggio che cambia”, le parole del presidente ENIT, Giorgio Palmucci.

Più informazioni