Quantcast
Fatale

Due morti annegati per il mare mosso, le tragedie a Savona e Celle Ligure

Nonostante le onde da bandiera rossa si sono avventurati ugualmente in acqua per un bagno

guardia costiera gommone

Varazze/Savona. Doppia tragedia, questa mattina, lungo il litorale savonese, dove due persone hanno perso la vita in mare. Un episodio è avvenuto intorno alle 11 nella zona delle Fornaci di Savona: secondo quanto accertato, un 45enne di origine rumena (ma residente nel torinese) si sarebbe tuffato in acqua alla foce del Letimbro. La forza della corrente, però, avrebbe avuto la meglio trascinandolo lontano dalla riva.

Due surfisti hanno notato il suo corpo e lo hanno riportato a riva, allertando poi l’automedica del 118 e l’ambulanza. Nonostante il pronto intervento del personale sanitario (automedica e croce oro di Albissola) e degli addetti al salvataggio dei Bagnarci e dei Barbadoro, l’uomo è deceduto. Della vicenda si stanno occupando i carabinieri.

Sempre questa mattina, un 53enne olandese è deceduto al largo di Varazze. Alcuni passanti hanno allertato la Capitaneria di Porto di Savona segnalando una persona in difficoltà in mare.

La centrale operativa Guardia Costiera ha subito inviato nel punto indicato la motovedetta 863. I militari hanno raggiunto e issato a bordo l’uomo, le cui condizioni sono apparse immediatamente molto gravi.

La motovedetta ha rapidamente raggiunto il porto di Varazze: qui il 53enne è stato affidato alle cure del personale sanitario, che purtroppo non ha potuto fare altro che constatare il suo decesso.

Della vicenda è stata informata la magistratura, che ha restituito la salma ai famigliari (l’uomo aveva due figli minori). Della vicenda si sta occupando la polizia locale di Varazze, a cui spetterà il compito di predisporre il rientro del corpo in patria.