Quantcast
Crowdfunding

Dall’esperienza del genovese Cargo Market nasce una piattaforma di e-commerce dell’artigianato italiano

L'idea si chiama We Make Market e ha già importanti investitori

Generico luglio 2021

Genova. Gli artigiani italiani diventano sempre più digitali, senza rinunciare a manualità, cura del prodotto e sostenibilità. E’ partita da Genova, dagli stand del Cargo Market, fermo dal 2020 a causa della pandemia, l’idea di creare We Make Market, piattaforma di e-commerce dedicata all’eccellenza del nostro artigianato che ora approda, alla ricerca di capitali e prospettive di crescita, su CrowdFundMe.

Il progetto, ideato da Alberto Lacagnina e Alberto Ansaldo e supportato da soci di alto profilo finanziario, tra cui l’imprenditore Enrico Pandian (founder di Supermercato24, FrescoFrigo, Checkout Technologies), punta a far incontrare l’offerta dei “makers” con la domanda di utenti particolarmente attenti ad acquisti di qualità e responsabili, mira a stringere collaborazioni con le istituzioni per promuovere, in tutta Italia, le produzioni locali e rappresenta una vetrina anche per artisti e musicisti che potranno farsi conoscere attraverso workshop e podcast.

“Ho investito in We Make Market perché i founder mi hanno dimostrato che si può digitalizzare un settore che ad oggi è ancora poco digitale, ingaggiando il pubblico in maniera creativa – dichiara Enrico Pandian – Tutti conoscono la grandezza dell’artigianato italiano e la società sta anticipando i cambiamenti futuri, selezionando solo i prodotti d’eccellenza, beni con un’anima frutto di un accurato lavoro degli artigiani, che non sono solo codici a barre ma storie e capacità. We Make Market ha inoltre grandi potenzialità a livello M&A e penso che nei prossimi anni attirerà dei player statunitensi che hanno bisogno di entrare nel mercato europeo.”

Nata nei primi del 2021, senza investimenti in marketing (che partiranno, a pieno regime, a settembre), We Make Market ha finora registrato 48 artigiani iscritti (i numeri sono in costante crescita), 850 prodotti in vendita, di cui 250 venduti e conta di ottenere un incremento dei volumi delle vendite del 115% nel 2022 e del 54% nel 2023. Previsioni fondate sul dato che su 1,5 milioni di artigiani italiani soltanto il 12% è presente nel mondo digitale con un e-commerce (Fonte Confcommercio) cui si somma un’analisi elaborata da AJ-Com.Net, secondo la quale l’e-commerce italiano registrerà nel 2021 una crescita del 37% rispetto al 2020. Al momento, tuttavia, manca ancora una digitalizzazione concreta del business e We Make Market nasce proprio per permettere agli artigiani, che oggi comunicano poco e male sul web, di presentarsi sul mercato sfruttando i canali online, in maniera semplice ed efficace.

I fondi raccolti nella campagna di equity crowdfunding su CrowdFundMe, che si concluderà entro l’estate e che ha un primo obiettivo economico di 200mila euro, saranno impiegati per potenziare sia il team, in modo da poter rispondere alle esigenze del business plan che le attività di marketing, attraverso campagne digital e social e investimenti mirati di supporto agli artigiani, con la creazione di contenuti di valore per le sezioni collaterali al market e iniziative offline. Per saperne di più sulla campagna di equity crowdfunding di We Make Market, qui il link.

Più informazioni