Quantcast
Unità di intenti

Ciclovia dei Parchi liguri: la proposta di Federparchi accolta all’unanimità dal consiglio regionale

Sono state modificate alcune richieste, come il reperimento delle risorse per le colonnine di ricarica delle e-bike e della segnaletica, inserendo anche queste voci nei progetti finanziabili con il Pnrr

parco bric tana millesimo

Liguria. Il consiglio regionale ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno 298, presentato da Sergio Rossetti  (Pd-Articolo Uno) e sottoscritto dai colleghi del gruppo, che impegna la giunta ad accogliere in linea di massima la proposta di Federparchi per realizzare la ciclovia dei Parchi Liguri; a prevedere il finanziamento di colonnine “Ricarica Bike” e la relativa segnaletica utilizzando risorse eventualmente stanziate da Pnrr; inserire il progetto fra le proposte finanziabili con il Next Generation viste le caratteristiche affini alla linea di finanziamento europea e, infine, ad attingere a ogni altra fonte possibile di finanziamento regionale e nazionale. Nel documento si ricorda che Federparchi ha proposto alla Regione la realizzazione della ciclovia dei Parchi Liguri, cioè un percorso di circa 1000 KM, interamente su viabilità già esistente che parte da Ventimiglia fino ad arrivare a La Spezia.

L’assessore ai parchi Alessandro Piana ha condiviso lo spirito del provvedimento spiegando, però, che non era possibile da parte della giunta dare un parere positivo sul piano finanziario, in quanto le risorse non sono ancora definite, e ha chiesto a Rossetti di rendere l’impegnativa dell’ordine del giorno meno stringente rispetto a questo aspetto. Richiesta che è stata accolta dal consigliere.

Selena Candia (Lista Ferruccio Sansa Presidente) ha condiviso i principi ispiratori dell’ordine del giorno, soprattutto rispetto al turismo ecosostenibile, e ha illustrato dati relativi all’incremento di questo settore. Candia ha chiesto di aggiungere la firma dei consiglieri del suo gruppo al documento.

Paolo Ugolini (Mov5Stelle) ha annunciato voto favorevole all’ordine del giorno sottolineando le opportunità che lo sviluppo della rete cicloturistica potrebbe garantire alla Liguria. Il consigliere ha chiesto di aggiungere la firma dei consiglieri del suo gruppo.

L’assessore alle infrastrutture Giacomo Giampedrone ha illustrato i termini del progetto della ciclovia tirrenica, elaborato in collaborazione con la Regione Toscana, e ha chiesto che la proposta di Federparchi sia comunque approfondita nella competente commissione consiliare, proprio in relazione al progetto interregionale.

“Soddisfatti che la giunta abbia valutato in modo positivo e approvato il nostro ordine del giorno a sostegno del progetto presentato da Federparchi per la realizzazione di una ciclovia dei parchi liguri. Si tratta di un progetto in grado di valorizzare il nostro territorio e realizzarlo vuol dire contrastare anche il dissesto idrogeologico – commenta Pippo Rossetti – la giunta lo considera non un progetto definitivo e questo li ha portati a fare alcune precisazioni: la realizzazione dovrà essere subordinata alla valutazione delle caratteristiche del percorso, che devono essere quelle previste dai requisiti di legge delle ciclovie e l’itinerario dovrà essere affrontato nel pieno rispetto del codice della strada. Inoltre, sono state modificate alcune richieste, come il reperimento delle risorse per le colonnine di ricarica delle e-bike e della segnaletica, inserendo anche queste voci, oltre alla realizzazione della ciclovia, nei progetti finanziabili con il Pnrr (piano nazionale di ripresa e resilienza). Comunque la giunta si è impegnata a mettere anche risorse proprie”.