Caos viabilità, Lodi: "Situazione insostenibile. No all'autoparco sulle alture di Pegli" - Genova 24
Opposizione

Caos viabilità, Lodi: “Situazione insostenibile. No all’autoparco sulle alture di Pegli”

Domani mozione e interrogazione in consiglio comunale: "Il Ponente non può più sopportare altre servitù"

Coda san benigno

Genova. “Non c’è pace per la Valpolcevera, per Multedo e per Trasta: domani in Consiglio verrà discussa la mozione da me presentata il 24 maggio (che rilancia una mozione approvata dal Municipio Valpolcevera il 10 maggio) circa l’insostenibile situazione della viabilità in via Ferri, via Polonio, via Trasta e Via Castel Morrone“. Lo dice la consigliera comunale del Pd Cristina Lodi.

“La cittadinanza chiede rispetto e risposte concrete per una nuova viabilità nella zona di Trasta in grado di garantire sicurezza e una più organica organizzazione del traffico veicolare unitamente ad un potenziamento della segnaletica. Chiedo alla giunta maggior impegno e condivisione su queste tematiche così impattanti sulla vita dei cittadini, degli studenti e dei lavoratori della zona”, prosegue Lodi.

“Ho inoltre depositato un’interrogazione urgente, che spero riceverà risposta già domani, sulla veridicità della notizia apparsa in questi giorni dell’intenzione del sindaco e del presidente dell’Adsp di realizzare sulle alture di Pegli un autoparco per tir diretti ai varchi portuali di Sampierdarena e Pra’ in caso di congestionamento del traffico”.

Multedo e il Ponente non possono più sopportare servitù e quindi davvero la giunta sosterrebbe un progetto così impattante? Qual è la verità su questo invasivo progetto? Multedo – prosegue Lodi – sta ancora pagando a caro prezzo alcune promesse non mantenute, a partire dallo spostamento dei depositi costieri, non ancora avvenuto. Oggi con l’aggiunta di nuove servitù si aumenta il traffico per le vie della delegazione, come denunciato anche dai cittadini esasperati. Queste problematiche evidenziano l’incapacità di programmazione da parte del sindaco e della giunta: invece di avere le idee chiare sull’organizzazione e la collocazione degli autoparchi, si stanno sviluppando (a Ponente e specialmente in Valpolcevera) parcheggi senza alcuna visione complessiva e organica della logistica e dell’autotrasporto”.

“A fronte dell’ennesima penalizzazione del Ponente senza coinvolgimento del Municipio e della totale mancanza di partecipazione nei caotici processi decisionali – conclude Cristina Lodi – chiediamo a gran voce un percorso condiviso con i Municipi e la cittadinanza, evitando di dover apprendere dalla stampa decisioni calate dall’alto e completamente distaccate dalla realtà di chi vive e lavora in quelle zone ogni giorno”.

Più informazioni
leggi anche
Generico luglio 2021
Prevedibile
Prima la chiusura in A10, poi i traghetti: un’altra giornata di caos per il traffico a Genova
coda tir traffico porto
Disastro
Terminal bloccato in porto: traffico paralizzato a Genova, code anche in A7 e A10
coda tir traffico porto
Replica
Caos viabilità, il terminal Sech si difende: “Inevitabile se i camionisti arrivano tutti insieme”
fondega sud pegli multedo
Idea
Multedo e l’autoparco in area Fondega, Maresca: “Solo un’ipotesi, ma serve alla città”
Generico settembre 2021
A breve
Autoparco a Sestri Ponente, 53 nuovi stalli per i camion lungo la pista dell’aeroporto