Quantcast
Garanzia

Bucci: “Sulla linea ferroviaria del Campasso non passeranno treni con merci pericolose”

Assemblea pubblica a Certosa, Rfi: "Non esistono alternative, già valutato un progetto faraonico impraticabile". Si apre il tavolo sui risarcimenti

Generico luglio 2021

Genova. Sulla linea ferroviaria del Campasso, che sarà riattivata come ultimo miglio del Terzo Valico tra il porto di Genova e il bivio Fegino, non passeranno treni con merci pericolose. Lo ha detto il sindaco Marco Bucci – e lo hanno poi confermato il direttore investimenti di Rfi Vincenzo Macello e il commissario Calogero Maugeri – durante l’assemblea pubblica organizzata dal Comune nel chiostro di San Bartolomeo della Certosa. Presenti anche gli assessori Matteo Campora, Pietro Piciocchi e Giacomo Giampedrone.

Non vogliamo un’altra Viareggio“, avevano detto i cittadini due settimane fa in presidio sotto palazzo Tursi, preoccupati non solo dall’interferenza del cantiere, non solo dall’inquinamento acustico che lo stesso studio commissionato dai progettisti ha quantificato oltre i termini di legge, ma anche da possibili incidenti a pochi metri dalle abitazioni. Su questo c’è stato un primo passo indietro, oltre all’attivazione del tavolo Pris per la valutazione degli indennizzi annunciata anche questa durante l’incontro, che però non placa la rabbia degli abitanti, molti dei quali chiedono con forza che sia valutato un tracciato alternativo.

Come il presidente del Municipio Valpolcevera, Federico Romeo, che ha alzato la voce scatenando gli applausi dei residenti: “Riattivare in mezzo alle case una linea ferroviaria su cui passavano quattro treni al giorno credo sia un gravissimo errore della nostra città, è questo il tema. Dovete trovare un tracciato alternativo, e basta. Questo territorio è da anni che dà lacrime e sangue, siete Rfi e la possibilità per un tracciato alternativo la dovete costruire”.

Rfi per ora non rinuncia a usare quella linea. “Non abbiamo pensato di riattivarla perché era più facile – ha risposto Macello – ma perché non c’è una soluzione”. In realtà, ha spiegato il dirigente di Rfi, “c’è una possibilità di interramento che prevedrebbe 8 anni di cantiere in un’area fortemente antropizzata, un progetto faraonico che ci porterebbe 55mila camion sulle nostre strade. Sarebbero interventi ancora più invasivi. Le abbiamo studiate tutte”.

Ma il progetto avrebbe già subito alcune modifiche. I 42 treni giornalieri previsti “non passeranno tutti sulla linea del Campasso perché sarà saturata completamente la linea sommergibile – ha spiegato Bucci – e abbiamo avuto garanzia che il 100% delle merci pericolose passeranno da lì e non dal Campasso”. Era stato il responsabile di progetto Mariano Cocchetti a parlare di un 10% di treni con merci pericolose su quella linea durante una commissione municipale.

bucci assemblea linea campasso certosa

L’altra grande preoccupazione sarà il disagio provocato dal passaggio dei treni. “Già adesso abbiamo vibrazioni terribili e non possiamo aprire le finestre”, hanno lamentato alcuni residenti. Per le mitigazioni sono allo studio barriere antirumore alte da 5 a 7,3 metri, che saranno “trasparenti o ricoperte con essenze arboree”. Ma c’è anche l’ipotesi di una copertura integrale. “I comitati poi decideranno quale sarà la soluzione migliore insieme ai tecnici – ha aggiunto il sindaco -. Non è un problema economico ma di qualità della vita”.

progetto linea campasso

Nelle prossime settimane, hanno confermato i rappresentanti del Comune, sarà attivato un osservatorio con Rfi e i cittadini. La partita che dovrà aprirsi sarà dunque quella dei risarcimenti, ancora tutti da quantificare. Contando che alcuni cittadini vorrebbero essere trasferiti definitivamente, anche perché – dicono – “le nostre case non varranno più niente”.

Il sindaco Bucci ha anche parlato di una nuova strada che sorgerà tra l’ex mercato del Campasso e la stazione della metropolitana di via Brin e del progetto di un nuovo impianto sportivo. “A noi va bene la piscina, ma ci serve soprattutto un nuovo ospedale e le nostre scuole cadono a pezzi – ha replicato Enrico D’Agostino, presidente del Comitato Liberi Cittadini di Certosa -. Noi decideremo cosa fare solo dopo il mandato di un’assemblea”.

leggi anche
 Linea del Campasso, cittadini a Tursi: "Evitiamo un'altra Viareggio"
Protesta
Linea del Campasso, cittadini a Tursi: “Evitiamo un’altra Viareggio”. E si apre uno spiraglio
La linea ferroviaria del Campasso tra le case di Sampierdarena
Spiraglio
Linea del Campasso, Rfi dice no alla galleria fonoassorbente ma promette nuove mitigazioni
La linea ferroviaria del Campasso tra le case di Sampierdarena
Ammissione
Linea del Campasso, il 10% dei treni trasporterà merci pericolose in mezzo alle case
terzo valico cantiere
Grandi opere
Terzo Valico e nodo ferroviario di Genova, il costo del progetto lievita di 600 milioni