Quantcast
29 anni

Avegno, scoperta una nuova targa per ricordare Paolo Borsellino

Il consigliere Boitano: "Le nuove generazioni devono sapere chi è stato e cosa ha fatto per questo Paese"

Generico luglio 2021

Avegno. Questa mattina, in occasione della ventinovesima ricorrenza della strage di via D’Amelio a Palermo, nella quale persero la vita il magistrato Paolo Borsellino e i cinque agenti che formavano la sua scorta, il sindaco di Avegno, Franco Canevello, insieme alla cittadinanza, ha scoperto la nuova targa che sarà esposta nella piazza centrale del paese, alla presenza fra gli altri del questore Vincenzo Ciarambino.

“È stata una mattinata di ricordo e unità per tutti noi – dichiara Giovanni Boitano consigliere di Cambiamo con Toti in Regione Liguria – Anche a distanza di quasi trent’anni occorre ricordare cosa è accaduto in via D’Amelio a Paolo Borsellino e alle persone che componevano la sua scorta e ancora di più si rende necessario fare sì che le nuove generazioni sappiano chi è stato questo magistrato e cosa ha fatto per questo Paese”.

“Come diceva Borsellino: ‘Se la gioventù le negherà il consenso, anche l’onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo’ – conclude il consigliere regionale -. Sono queste le motivazioni che ci hanno fatto ritrovare qui questa mattina: il ricordo e la voglia di estendere ai giovani una memoria che mai e poi mai dovrà essere dimenticata”.

Più informazioni