Assalto in massa all'open day della Fiera, esauriti 1.400 vaccini: "Tornate domani mattina" - Genova 24
Tensione

Assalto in massa all’open day della Fiera, esauriti 1.400 vaccini: “Tornate domani mattina”

In centinaia in coda fin dal mattino, alle 14 le dosi disponibili erano già terminate. Domenica si replica a partire dalle 8

Genova. Momenti di tensione e disagi all’hub vaccinale della Fiera di Genova, preso d’assalto per l’open day in programma oggi e domani che consente di ricevere senza prenotazione la prima dose Pfizer con richiamo anticipato a 21 giorni. Nonostante l’apertura fosse alle 13, molte persone sono arrivate già dalle primissime ore del mattino, col risultato che poco dopo le 14 le mille dosi disponibili (il numero però non era stato comunicato) erano già esaurite e tutti gli altri sono stati invitati a tornare domenica.

La situazione era stata sul punto di degenerare già in mattinata. La coda era arrivata fino all’ingresso dell’area fieristica ed è stato necessario l’intervento della protezione civile per riportare la calma. I volontari hanno iniziato a distribuire acqua in cartone alle persone che aspettavano in piedi sotto il sole cocente. L’organizzazione, per non rimandarle indietro a mani vuote, ha deciso di assegnare a ciascuno un biglietto con un orario progressivo invitandole a ripresentarsi all’hub a partire dalle 13. In questo modo, però, chi è arrivato nel primo pomeriggio si è visto rimandare l’appuntamento alle 17.

vaccini open day fiera genova

Poco dopo le due del pomeriggio dalla cabina di regia dell’hub è arrivato l’altolà: “Le mille dosi disponibili sono finite”. I volontari di protezione civile hanno comunicato la notizia alle persone in coda e gli animi si sono subito scaldati. “Nessuno ci ha detto che c’erano solo mille vaccini disponibili – hanno lamentato alcuni cittadini -. Se l’avessimo saputo non ci saremmo messi in coda. Ora pretendiamo almeno di ricevere un biglietto per l’appuntamento”. Di fronte alla rabbia che cresceva, sono stati trovati altri 400 slot extra per vaccinare entro la giornata chi si era già messo in fila, mentre altri volontari si sono spostati in fondo per rimandare indietro i candidati al vaccino che arrivavano man mano.

“Io sono arrivata qui da Sant’Eusebio convinta di potermi vaccinare in anticipo visto che ero già prenotata per il 14 luglio – racconta Enrica Cheldi, una lettrice di Genova24 -. Sarebbe bastato comunicare ai cittadini che c’era un numero limitato di dosi, invece sembra che l’open day sia stato organizzato solo per avere visibilità. Ci sono decine di persone che parcheggiano, camminano a piedi sotto il sole e poi vengono rimandate indietro”.

“Il numero di persone che hanno aderito dimostra che il messaggio dell’open day è passato – spiega Giacomo Zappa, responsabile dell’hub per Asl 3 – Noi abbiamo fatto del nostro meglio per regolamentare i flussi delle persone, che sono arrivate in maniera massiccia e, tutto sommato, non programmata, per accelerare le vaccinazioni mantenendo comunque la massima sicurezza. Abbiamo aumentato la produttività per questo open day programmando 750 vaccini per ognuna delle due mezzi giornate, che è il numero oltre il quale non possiamo andare”.

vaccini open day fiera genova

Un’adesione sicuramente sopra le aspettative, spinta proprio dalla possibilità di avere il richiamo dopo 21 giorni anziché i 42 normalmente previsti. “Siamo qui per ottenere il green pass, ad agosto partiamo per la Francia“, hanno spiegato due giovanissimi in coda. La prospettiva di essere vaccinati entro le vacanze è quella che ha spinto molti ad aderire all’open day, compreso chi disponeva già di una prenotazione a luglio.

Domenica l’apertura è prevista dalle 8 alle 13. “A chi verrà domani mattina ricordiamo di non arrivare eccessivamente in anticipo – raccomanda Zappa -. Ricordiamo di portarsi una penna biro e di tener presente che, trattandosi di un accesso diretto, senza appuntamenti, ci sarà un po’ da aspettare, ma questo è inevitabile e non dipende dalla velocità di vaccinazione, che comunque richiede i giusti tempi per una corretta prassi clinica, per il colloquio tra medico e utente”.

Anche il governatore Giovanni Toti, che ha definito l’open day un grande successo“, ha invitato a non presentarsi in anticipo: “L’appello a tutti coloro che vorranno accedere alla Fiera domani, dalle 8 alle 13, è a non presentarsi prima dell’orario ed evitare così il formarsi di code – sottolinea il governatore -. Ovviamente gli open day sono stati pensati per rivolgersi agli indecisi che non avessero ancora effettuato una prenotazione, oppure a persone che l’avessero fissata molto in avanti nel tempo, per poter anticipare anche la seconda dose, che sarà a 21 giorni”.

In tutta la Liguria sono stati somministrati solo oggi oltre 2.800 vaccini tra Pfizer e Moderna, senza prenotazione. Oltre ai circa 1.400 della Fiera di Genova, 189 sono stati somministrati al Palasalute di Imperia, 246 all’hub di Taggia, 307 all’hub di Chiavari (aperto fino alle 22), 420 all’ex Fitram della Spezia, 405 all’hub di Sarzana.

Più informazioni
leggi anche
hub fiera genova vaccino covid
Si parte
Vaccino, oggi alla Fiera il primo open day Pfizer. E la prossima settimana arriva la “open night”
coda hub vaccini fiera genova
Novità
Vaccino, sabato e domenica “open day” Pfizer a Genova: tutti alla Fiera senza prenotazione
Generico luglio 2021
Appello
Disagi all’open day per il vaccino, Toti: “Non presentatevi prima dell’orario di apertura”
Generica
"serve l'85% di copertura"
“Lockdown solo per i non vaccinati”: la proposta di Bassetti in caso di nuova ondata
open day vaccino hub fiera
Grande flusso
Open day per il vaccino Pfizer: anche il secondo giorno da “tutto esaurito”
toti vaccino covid
Avanti
Toti: “Un terzo dei liguri vaccinato con la seconda dose, adesso open day a oltranza”