Quantcast
Sostenibilità

Arrivato il primo mezzo elettrico di Amiu nel centro storico, i commercianti: “Era l’ora”

Sarà impiegato per lo svuotamento dei 250 cestini gettacacarta, i così detti sabaudi e mezzi sabaudi, e nel servizio porta a porta per gli operatori commerciali per il ritiro di carta e cartone e del rifiuto organico 

Primo mezzo elettrico Amiu

Genova. “Un servizio di cui c’era bisogno, finalmente è arrivato” – i commercianti del centro storico accolgono così l’arrivo del primo mezzo elettrico di Amiu per la pulizia del centro storico.

In particolare, in via Macelli, dove sono presenti diversi negozi con banchi esterni di frutta e verdura, i negozianti spiegano che grazie al nuovo mezzo, a zero emissioni atmosferiche, potranno finalmente essere tutelati dal gas di scarico della marmitta non solo i loro prodotti, ma anche loro stessi e i clienti.

“Lavoriamo in vicoli stretti, dove passano molte persone – spiega il fruttivendolo Abdel, originario del Marocco – e indossiamo obbligatoriamente la mascherina,  fa inoltre molto caldo, respirare a volte diventa difficile, quindi un mezzo che passa di qui e non inquina è proprio ciò che ci voleva”.

Comincerà a circolare da oggi il nuovo mezzo Amiu – pensato, per dimensioni, su misura per i vicoli – a emissioni e rumori zero per un servizio mirato al centro storico a basso impatto ambientale, che sarà impiegato per alcuni servizi dedicati al centro storico e che rientra tra le azioni previste sulla pulizia del Piano integrato Caruggi.

«L’impiego di mezzi elettrici porterà benefici sia dal punto di vista dell’efficientamento degli interventi di pulizia dei vicoli sia dell’impatto acustico durante le attività – ha spiegato l’assessore Bordilli – i nuovi mezzi, di cui Amiu si sta dotando, hanno emissioni acustiche decisamente contenute e zero emissioni atmosferiche. Con il rinnovo dell’intera flotta Amiu entro il prossimo anno, previsto nel Piano Caruggi, avremo servizi sempre più ambientalmente compatibili e con minori disagi alla popolazione residente».

«Grazie all’impegno sinergico ad Amiu sul centro storico – ha detto l’assessore Campora – è stato fatto un grande sforzo di investimenti sul servizio nel centro storico. Il rinnovo della flotta con mezzi elettrici ed Euro 6 porterà indubbi benefici all’intera area della città vecchia. Con i nuovi ecopunti, il ritiro degli ingombranti in appuntamenti ad hoc, gli ecocompattatori per plastica e lattine, i punti di informazione ambientale il Centro Storico si sta distinguendo sempre di più come area per le buone pratiche dal punto di vista ambientale, un modello esportabile anche negli altri quartieri di Genova».

«L’introduzione di mezzi elettrici – ha commentato il presidente Carratù – può rappresentare quella svolta attesa da tempo per gli abitanti del centro storico che devono, storicamente, fare i conti ogni giorno con attività dal forte impatto acustico, in particolare durante alcune ore della prima mattina. L’arrivo in servizio di mezzi silenziosi rappresenta un importante segnale concreto di attenzione dell’amministrazione ai cittadini del centro storico».

Fornito dall’azienda Gorent spa, specializzata in mezzi a zero impatto ambientale per la pulizia urbana, il mezzo è stato personalizzato, insieme ai loghi istituzionali, con la nuova campagna di sensibilizzazione alla raccolta differenziata “Voglio rifarmi una vita!”. Verrà utilizzato per diversi servizi della gestione rifiuti della parte antica della città, in particolare sarà impiegato per lo svuotamento dei 250 cestini gettacacarta, i così detti “sabaudi” e “mezzi sabaudi”, e nel servizio porta a porta per gli operatori commerciali per il ritiro di carta e cartone e del rifiuto organico.