Acquedotto Storico: 1,8 milioni per la riqualificazione. Il progetto di Comune, Municipio e associazioni - Genova 24
Un tesoro

Acquedotto Storico: 1,8 milioni per la riqualificazione. Il progetto di Comune, Municipio e associazioni

D'Avolio: "Vigileremo che dalle parole seguano i fatti"

Acquedotto storico, riapre il tratto del Presidente

Genova. Un percorso unico, una vera e propria “Via dell’Acqua” per uno sviluppo complessivo di 28 chilometri. Si tratta dell’Acquedotto Storico di Genova, frequentato da moltissime famiglie genovesi e che l’amministrazione comunale intende rilanciare in chiave turistica e di sviluppo delle attività del territorio.

Dopo anni di lavoro sul territorio, coordinato dal Municipio IV Media Val Bisagno che, grazie alle tante associazioni e ai tanti volontari è riuscito sostenere la rete di iniziative dedicate a questo grande museo a cielo aperto della vallata, la giunta del comune di Genova ha approvato un progetto di riqualificazione del tracciato e di valorizzazione dell’antica struttura per garantirne la percorribilità in sicurezza.

Oltre ad interventi strutturali per la stabilizzazione di alcune frane e per il ripristino del sentiero, verranno realizzate nuove passerelle, riordinato il verde della macchia boschiva e allestita una segnaletica e pannelli informativi per renderlo fruibile da un numero sempre maggiore di visitatori.

Nello specifico il progetto – per un importo complessivo di un milione e 800mila euro – comprende la stabilizzazione dei tratti in frana a monte di via delle Ginestre, presso la località Molini di Trensasco e presso la località Ca’ de Rissi; la realizzazione di passaggi pedonali per l’attraversamento di rivi e vallette in località Trensasco, Ca’ de Rissi e sul rio Gaxi in località Carpi; una scala di accesso al ponte sifone sul torrente Geirato a Molassana. Sul percorso, nei punti maggiormente esposti, saranno sistemati corrimano per garantire la sicurezza. Attualmente il canale in pietra dove scorreva l’acqua è il camminamento dell’itinerario escursionistico: le lastre di copertura mancanti o ammalorate verranno sostituite sempre in chiave di sicurezza del percorso. E poi – come detto – il verde lungo queste tratte verrà riordinato e saranno installati segnali e bacheche con la descrizione dei punti di interesse storico e paesaggistico.

“Tutto questo è stato possibile anche grazie alla collaborazione tra il Municipio e la rete di associazioni presenti sul territorio, che hanno sviluppato un percorso di diversi anni per arrivare a presentare alla civica amministrazione un disegno, una visione della vallata che oggi può essere finanziata e “costruita” – spiega il presidente di Municipio Roberto D’Avolio – Adesso seguiremo con attenzione per far sì che alle parole seguano i fatti“.

«L’impegno dell’amministrazione comunale per la cura e la manutenzione del territorio è continuo e a 360 gradi – rimarca l’assessore ai lavori pubblici Pietro Piciocchi –. Oltre ai grandi progetti che concorreranno a trasformare il volto di Genova stiamo puntando sulla valorizzazione di tesori del territorio che con un paziente lavoro di recupero possono rappresentare un volano per lo sviluppo economico della città e del suo entroterra».

«Il percorso dell’Acquedotto Storico di Genova rappresenta una vera e propria Via dell’Acqua, che servendosi di un’antica struttura architettonica ha garantito per secoli l’approvvigionamento idrico di Genova e del suo porto – sostiene l’assessore alla cultura Barbara Grosso –. L’itinerario attraversa scenari rilevantissimi non soltanto dal punto di vista ambientale, ma anche sotto l’aspetto culturale, dalle architetture civili e monumentali, all’archeologia industriale. Il progetto approvato concorre ad esalta tutte queste caratteristiche in chiave di riappropriazione della nostra identità culturale».

leggi anche
miaxei
Terrazza sulla storia
Maixei, il primo punto ristoro sull’Acquedotto Storico: “Natura, storia e agriaperitivi”
Casetta dei filtri via san felice
Eccola
Val Bisagno, inaugurata la “Casetta dei Filtri” dell’Acquedotto Storico: “Diventi parco-museo di tutta la città”
acquedotto storico petizione
Monumento di tutti
Acquedotto Storico, 2 milioni di euro per ‘curarlo’ e rilanciarlo: la raccolta firme della Federazione
amici dell'acquedotto storico
Cura del territorio
Val Bisagno, nuova giornata di pulizia per l’Acquedotto Storico di Genova
Sfalcio Val Bisagno
Grazie
Val Bisagno, i volontari sfalciano i quartieri: interventi su Acquedotto Storico e via Terpi