Quantcast
Al lavoro

Viadotto di Traso, pile e impalcati saranno sistemati entro l’anno. Versante sotto monitoraggio

Posizionati inclinometri lungo tutta la scarpata sottostante il ponte finito sotto i riflettori della cronaca per i suoi ammaloramenti

Genova. Mentre i lavori sulla pila 2 sono già in corso, entro il mese di luglio sarà terminata la progettazione degli interventi più urgenti riguardo le pile e gli impalcati, mentre nel 2022, in base alla risposta del versante su cui appoggia, saranno definiti ulteriori lavori di consolidamento.

Questa la road map per i lavori di manutenzione e in parte di ripristino del viadotto di Traso, sulla statale 45 della Val Trebbia, da tempo finito sotto i riflettori della cronaca per via delle sue condizioni almeno alla vista poco rassicuranti. Anche Genova24 aveva fatto un sopralluogo, documentando l’ammaloramento di alcuni parti della struttura, e i movimenti oscillatori di una trave al passaggio dei mezzi. Una documentazione che aveva fatto il giro della rete creando molto scalpore in tutta la comunità genovese (ma non solo) ancora sanguinante per la ferita indelebile del crollo di Ponte Morandi.

IL VIADOTTO SI MUOVE AL PASSAGGIO DEI CAMION – REPORTAGE 

Della manutenzione straordinaria del viadotto di Traso se n’è tornato a parlare oggi in Consiglio Regionale grazie a un ordine del giorno presentato dalla consigliera Lilli Lauro, che ha chiesto di impegnare la giunta ad attivarsi nei confronti di Anas per effettuare nuovi accertamenti sulla struttura. Il documento è stato approvato all’unanimità dell’assemblea.

“Anas ha compiuto verifiche di controllo standard che hanno portato ad un primo intervento di consolidamento della pila 2, quella più ammalorata, intervento da 500 mila euro che dovrebbe comcludersi a settembre – ha spiegato in aula l’assessore alle infrastruttura Giacomo Giampedrone – Nel frattempo sono stati installati alcuni inclinometri che tengono monitorati eventuali movimenti del versante su cui appoggio la struttura. La prima fase di progettazione sarà terminata nelle prossime settimane, ed entro l’anno saranno terminate gli interventi a pile e impalcati“.

Ma non sarà finita: “In base poi alle risposte registrate dagli inclinometri – ha sottolineato Giampedrone riportando le informazioni ricevute da Anas – si valuteranno i successivi interventi che avranno luogo nel 2022”. Un intervento che costerà in totale 1,3 milioni di euro

leggi anche
viadotto traso
Impressionante
Il ponte si muove al passaggio dei camion: il viadotto di Traso tra crepe e ammaloramenti
viadotto traso
Interrogazione
Viadotto di Traso, Rossetti: “Urgente fare chiarezza, Regione intervenga con Anas”
lilli lauro
Ordine del giorno
Lauro (Cambiamo!): “La Regione si attiverà con Anas per i controlli sul ponte di Traso”