Quantcast
Bella notizia!

Val D’Aveto, ritrovata viva la donna scomparsa mercoledì: ha vagato nei boschi per quasi tre giorni

Si trova in località Remezzano, sotto il passo del Tomarlo, sul versante emiliano

donna ritrovata val d'aveto

Genova. Quando ormai le speranze sembravano poche questa mattina à arrivata la buona notizia. E’ stata ritrovata viva la donna scomparsa nel pomeriggio del 2 giugno sul sentiero per il monte Penna dopo che si era separata dal marito e dal figlio e aveva deciso di proseguire l’escursione da sola.

Da due giorni gli uomini del soccorso alpino erano impegnati senza sosta nelle ricerche insieme alla protezione civile. A cercarla anche un cane molecolare, ma ancora ieri di lei nessuna traccia.

La donna è stata avvistata stamattina in località Remezzano, sotto il passo del Tomarlo, sul versante emiliano in discrete condizioni di salute. Il recupero della donna, che ha 75 anni, è avvenuto grazie all’elisoccorso che l’ha trasportata in ospedale a Parma, dove risiede, per verificarne le condizioni.Sarà presto raggiunta dal marito e dal figlio che erano rimasti in val D’Aveto per le ricerche.

Ha raccontato ai soccorritori di aver camminato nel bosco dopo essersi persa mangiando una scatola di tonno che aveva nello zaino e trovando qua e là acqua da bere. Sarebbe caduta diverse volte ma a parte qualche graffio sulle gambe non avrebbe riportato particolari lesioni.

È stato un giovane abitante della frazione bedoniese di Romezzano a rintracciare la donna, nei boschi poco distante dal paesino. Subito ha avvertito i soccorsi e ha caricato la donna sul proprio mezzo fuoristrada, accompagnandola sulla strada carrozzabile. I tecnici del Soccorso Alpino si sono portati sul posto, raggiunti anche dall’ambulanza della Croce Rossa di Bedonia, i cui volontari hanno rilevato i parametri, fortunatamente buoni, ma hanno comunque richiesto l’intervento dell’automedica e d’ elicottero 118 di Parma.

Le ricerche, partite nel tardo pomeriggio di mercoledì 2 giugno, ha coinvolto il Soccorso Alpino e Speleologico Emilia Romagna e della Regione Liguria, anche con unità cinofile, la Croce Rossa di Bedonia, la Protezione Civile della Valtaro con mezzi terrestri, unità cinofile e droni, i Carabinieri di Bedonia e Santa Maria del Taro ed i Vigili del Fuoco. “Le ricerche sono state particolarmente impegnative – spiegano dal soccorso alpino – le squadre di ricerca hanno setacciato i boschi ed i salti di roccia presenti in zona, senza nessuna novità fino alla mattinata odierna, dove finalmente è giunta la notizia tanto attesa. Un grazie particolare agli abitanti della frazione di Romezzano che hanno prestato i primi soccorsi alla donna ed al personale del Rifugio Monte Penna, che ha fornito supporto logistico per tutta la durata della ricerca”.