Quantcast
Differenziata

Un cuore di latta e una campagna in movimento al porto antico per promuovere il riciclo dell’alluminio

L'iniziativa si chiama "Ogni lattina vale" e sarà portata avanti nel weekend in 19 città europee tra cui Genova

Genova. In occasione della giornata mondiale per l’ambiente del 5 giugno Genova aderisce all’European recycling tour e partecipa al progetto di sensibilizzazione ambientale “Ogni lattina vale” che da alcuni anni promuove la raccolta e l’avvio al riciclo delle lattine per bevande in alluminio.

Questo fine settimana nella zona del porto antico si svolgerà una vera e propria campagna di “riciclo in movimento”: gli animatori del progetto, dotati di zaini raccogli-lattine e a bordo di un risciò , spiegheranno ai cittadini l’importanza di riciclare l’alluminio in qualsiasi situazione per dare una mano all’ambiente e mantenere puliti i luoghi pubblici.

L’European recycling tour si svolge contemporaneamente in 15 paesi e 19 località. Genova è la prima città italiana grazie alla collaborazione tra Cial, il consorzio nazionale imballaggi in alluminio, del Comune e di Amiu.

“La raccolta differenziata delle lattine e di altri imballaggi in alluminio – spiega Giuseppina Carnimeo, direttore generale di Cial – ha raggiunto negli ultimi anni ottimi risultati, tanto che a oggi avviamo al riciclo 7 imballaggi su 10. C’è sicuramente ancora molto lavoro da fare ed è per questo che siamo impegnati con questo tipo di iniziative”. Riciclare l’alluminio consente un risparmio di energia, rispetto alla produzione di nuovi imballaggi, del 95%.

“Questo evento è un’ottima opportunità – dice l’assessore all’Ambiente Matteo Campora – per parlare della nostra città e dei servizi che Amiu offre ai genovesi nell’ambito della raccolta differenziata, parlare di questi temi è importante perché gli sforzi che l’amministrazione sta facendo, dagli ecocompattatori agli ecopunti, vogliono diventare un primato”.

“Questa iniziativa di riciclo – aggiunge l’assessore al Centro storico Paola Bordilli – implementa le azioni sul piano pulizia contenute nel progetto Caruggi nell’ottica della valorizzazione della città vecchia”.

Al porto antico, in piazza della Mercanzia, è già presente una delle “macchinette mangiaplastica” disseminate in tutta la città e che dalla loro installazione hanno ottenuto molto successo.