Quantcast
Reazione

Scontri ex Ilva, il sindacato Siap: “Solidarietà ai poliziotti, violenza molto grave”

Nei tafferugli davanti alla prefettura alcuni agenti sono rimasti lievemente contusi

corteo 25 giugno ex ilva

Genova. “La protesta per mantenere il posto di lavoro è assolutamente legittima e condivisa ma solo quando si rappresenta in modo pacifico e democratico. Oggi a Genova dei violenti hanno tentato di destabilizzare la piazza in occasione della manifestazione sindacale organizzata contro l’avvio della procedura della cassa integrazione per gli operai dell’impianto Arcerol Mittal (ex Ilva). Il Siap, oltre ad esprimere solidarietà ai colleghi davanti alla Prefettura, ritiene molto grave l’azione di chi evidentemente è sceso in piazza per fare violenza: per fare male”.

Lo scrive in una nota il sindacato di polizia Siap. 

“Bisogna che i violenti vengano da subito isolati da tutte, nessuna esclusa, le rappresentanze sindacali di categoria per evitare che si ripetano situazioni gravi come quella che si è concretizzata stamattina a Genova – prosegue la nota -. La situazione economica è sempre più delicata e complessa a causa degli effetti devastanti della pandemia e le istituzioni devono dimostrare di avere l’autorevolezza necessaria per trattare con efficacia per armonizzare e contenere al massimo i disagi economici lavoratori a rischio”.

“Bisogna che le lavoratrici ed i lavoratori che oggi protestavano pacificamente non vengano confusi e macchiati dalla violenza destabilizzante messa in campo da chi. provocando, ha cercato lo scontro con le forze dell’ordine senza però trovarlo. Contestualmente non possiamo accettare che chi lavora in piazza per difendere le istituzioni democratiche, possa essere considerato il capo espiatorio oppure il bersaglio di violenti che nulla hanno a che fare con la protesta democratica”, conclude il Siap

leggi anche
corteo 25 giugno ex ilva
Distinguo
Corteo Ex Ilva, Uil prende le distanze: “Solidarietà agli agenti provocati da un gruppo di facinorosi”
corteo 25 giugno ex ilva
Alta tensione
Ex Ilva: i lavoratori assediano i “palazzi del potere” a Genova, tafferugli con la polizia
corteo 25 giugno ex ilva
Alta tensione
Ex Ilva, scontri tra lavoratori in corteo e polizia davanti alla prefettura di Genova
corteo 25 giugno ex ilva
Niente da fare
Ex Ilva, fallito “l’assalto al fortino”: i lavoratori non riescono a far sospendere la cassa integrazione