Rapallo più vivibile e ospitale: al via taglio e cura della vegetazione anche sulle strade secondarie - Genova 24
Sforbiciata

Rapallo più vivibile e ospitale: al via taglio e cura della vegetazione anche sulle strade secondarie

In vista dell'arrivo dei turisti e non solo. Coinvolti anche comitati e associazioni

Generica

Rapallo. Approvate oggi dall’amministrazione le attività ambientali di presidio, taglio e controllo della vegetazione lungo le strade e i percorsi frazionali per il biennio 2021-22.

Si tratta di attività, per una contribuzione annuale di 87.700 euro , volte a garantire la percorribilità in sicurezza e curare la normale fruizione di residenti e turisti, ma anche ad attestare una migliore prevenzione contro gli incendi boschivi, dissesti del territorio e ad agevolare le eventuali operazioni di protezione civile a salvaguardia della pubblica e privata incolumità.

“L’ amministrazione – dichiara il sindaco Carlo Bagnasco – da diversi anni, assicura gli interventi di pulizia e taglio della vegetazione, essenziali per garantire la piena funzionalità delle rete stradale frazionale, attraverso appalti di servizi di igiene urbana ed attività ambientali e di presidio tramite comitati, sestieri ed associazioni presenti sul territorio con brillanti risultati in termini di qualità, quantità e soddisfazione dell’utenza, coerentemente al principio di sussidiarietà il ricorso alle forme associative presenti sul territorio per l’attività di tutela e presidio e l’azione esercitata da soggetti direttamente interessati e fortemente legati allo specifico luogo di intervento si è dimostrata più efficace ed efficiente.

“Il Comune di Rapallo è dotato di una vasta rete di strade secondarie carrabili e pedonali che
si estende per tutto il territorio comunale, funzionale alla vivibilità del territorio – considera
l’assessore ai lavori pubblici e ai sentieri Filippo Lasinio – la rete stradale dà l’accesso alla rete sentieristica, creando una vera e propria infrastruttura, a servizio della tutela e della valorizzazione del territorio, nonché della sua normale fruizione e manutenzione.