Quantcast
Campionati a squadre

Park Genova e Pro Recco Tennis al tabellone nazionale di Serie C

Le sfide saranno disputate con la formula andata e ritorno: primo incontro il 27 giugno, secondo appuntamento l'11 luglio

tc
La squadra della Pro Recco Tennis

Recco. Park Genova e Pro Recco Tennis hanno conquistato il lasciapassare per il tabellone nazionale di Serie C. Lo spirito di appartenenza è alla base delle vittorie dei due club. Conosceranno il nome dei loro avversari il prossimo 15 giugno, giorno in cui si svolgerà il sorteggio che decreterà gli accoppiamenti. Le sfide saranno disputate con la formula andata e ritorno: primo incontro il 27 giugno, secondo appuntamento l’11 luglio.

Se esiste una volta di più un comune denominatore che collega i due bei risultati raggiunti da Park e Recco, questo è sicuramente rappresentato dalla forza del gruppo. Un valore, lo spirito di squadra, che ha contrassegnato decisamente la stagione delle due formazioni genovesi.

“Non è retorica – sottolinea Andrea Dalla Giovanna, capitano dei gialloblù -, semplicemente il nostro traguardo lo abbiamo raggiunto perché tutti i ragazzi hanno un senso di appartenenza nei confronti del Circolo che rappresenta un valore aggiunto importantissimo. Non è stato un campionato facile. L’incontro decisivo del nostro girone contro il Cus Genova, lo abbiamo affrontato con cinque giocatori su sei infortunati. In questo senso devo ringraziare il nostro splendido Tommaso Sanna, capitano della squadra di serie A, che ha giocato due match dandoci una grossa mano in un momento difficilissimo. Dopo aver conquistato così la seconda testa di serie per il tabellone regionale, abbiamo poi superato il TC Genova e il TC Bogliasco, 3-3 l’andata e 4-2 per noi il ritorno, ed ora attendiamo con fiducia il sorteggio”.

Oltre alla forza del gruppo, un’altra grossa mano alla squadra del circolo di via Zara, l’ha data il mix fra giovanissimi e giocatori più esperti. “Abbiamo affrontato la Serie C con ragazzi che si allenano tutti al Park, dai vecchi, anche se tali non sono, come Alessandro Ceppellini, che rappresenta il vivaio in Serie A ed è 2.2, a Nicola Musso, giovanissimo 2.8, tutti hanno giocato solo per la maglia, per il gusto di rappresentare il proprio circolo”.

Anche a Recco si respira aria di vittoria ed è Luca Pompeo, che da otto anni difende i colori biancoazzurri, a confermare come la stagione finora sia stata giocata sul velluto grazie all’affiatamento fra i componenti della squadra. “Siamo stati accreditati della prima testa di serie grazie alle prestazioni nel girone che onestamente abbiamo superato con poche difficoltà. Il nostro gruppo molto rodato ha tratto grande vantaggio dall’arrivo di un nuovo compagno del valore di Dagnino. Nel tabellone regionale la trasferta rischiosa di Sanremo alla fine è stato un ostacolo che siamo riusciti a superare abbastanza nettamente e dopo aver superato il Cus Genova è arrivato il ticket per i nazionali. Speriamo di fare meglio dell’ultima occasione in cui fummo battuti da un club della Capitale”.

La corazzata recchelina nell’ultima sfida del tabellone regionale, ha superato i pur bravi universitari per 5-1, arrendendosi  solo in un doppio vinto 10- 5 al super tie-break da Costa e Rebaudi. Il ritorno è stato interrotto sul 2-0 Recco dopo i match vinti da Marco Micali e Michael Vigesi.

La bandiera e il gruppo dunque sono stati gli ingredienti dei successi targati Park e Recco Tennis. Due valori che accomunano tutto il movimento, al di là del risultato e che siamo sicuri accompagneranno i due club liguri di Serie C anche nei prossimi incontri.