Quantcast
Preoccupato

Movida, il presidente del municipio Centro est: “Il rischio caos è stato sottostimato”

"Avevamo già suggerito in passato una riproposizione e revisione delle ordinanze, relative al consumo degli alcolici, in vista del superamento delle restrizioni"

La storia di Rossella Rasulli, alla ricerca delle origini della sua famiglia

Genova. “In qualità di presidente del municipio Centro Est, non posso rimanere indifferente alle notizie che vedono ancora protagonisti i nostri cittadini. Di fronte a quanto accaduto la scorsa notte la nostra preoccupazione è che i sacrifici fatti da tutti noi per combattere il covid possano essere vanificati”, così Andrea Carratù interviene sul dibattito nato dopo l’affollamento da parte dei giovani del centro storico nella prima serata di zona bianca.

“Quello a cui abbiamo assistito ieri sera e durante la notte nel Centro storico, è il frutto di una
sottostima di quello che sarebbe potuto accadere. Gli abitanti sono esasperati da comportamenti
estremamente riprovevoli da parte di troppi”, afferma Carratù.

“Il municipio Centro Est, aveva già suggerito una riproposizione e revisione delle ordinanze, relative al consumo degli alcolici e alla movida anche tramite un’interpellanza votata dal consiglio municipale”, aggiunge.

“Lo scenario grave e allarmante presentatosi questa notte nel centro storico, non può che
suggerire a chi di dovere un tempestivo ed arginante intervento, coordinato dalla prefettura, volto
al controllo e alla sicurezza del cuore di Genova al fine di mantenere alta la soglia di attenzione
proprio in virtù dell’allentamento delle misure anti-covid”.